Ultimo aggiornamento alle 22:52
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il fatto

Reggio Calabria, danneggiano la volante all’alt: due arresti per lesioni a pubblico ufficiale

Dopo il tentativo di furto in una casa del centro, i ventenni in fuga su un’auto rubata. Accusati anche di danneggiamento dei beni dello Stato

Pubblicato il: 20/04/2024 – 10:38
Reggio Calabria, danneggiano la volante all’alt: due arresti per lesioni a pubblico ufficiale

REGGIO CALABRIA Stanotte, gli agenti della Polizia di Stato in servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno arrestato due soggetti per i reati di lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento dei beni dello Stato.
A seguito di una telefonata pervenuta alla locale Sala Operativa, nella quale veniva segnalato un tentativo di furto in un’abitazione in centro città, i poliziotti delle Volanti hanno raggiunto in breve tempo il luogo indicato, constatando la forzatura del cancello di ingresso dell’appartamento.
Dalla visione del sistema di telecamere presente nell’area dell’abitazione, gli agenti della Polizia di Stato hanno potuto rilevare che due soggetti si erano avvicinati al cancello tentando di forzarne il lucchetto e poi si erano allontanati a bordo di una Fiat Panda, che ai sistemi informatici risultava rubata  ieri mattina.
La nota di quanto accaduto è stata diramata alle alte Volanti in zona e, qualche ora dopo, l’auto è stata individuata da una Volante nel centro cittadino. Gli operatori hanno attivato i sistemi acustici e visivi per intimare l’alt al conducente dell’auto che, di contro, ha volontariamente colpito l’auto della Polizia, finendo così la sua corsa e causando lesioni a due agenti di Polizia.
Sull’autovettura provento di furto è stato subito fermato e identificato il conducente, un 20enne reggino, mentre altri due soggetti hanno tentato la fuga a piedi ma sono stati prontamente fermati dal personale della Questura che li ha identificati, un 20enne e una minorenne. Entrambi i soggetti maggiorenni sono stati quindi arrestati per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, nonché danneggiamento dei beni dello Stato, mentre la minore, per come disposto dal Tribunale per i minorenni, è stata affidata alla madre in attesa di successive determinazioni.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x