Ultimo aggiornamento alle 21:23
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la riflessione

La città unica, un’opportunità per tutti

Subito dopo le elezioni europee il Consiglio regionale dovrebbe approvare la risoluzione che consente al Presidente della Regione di indire il referendum sulla città unica. E’ pressoché certo che …

Pubblicato il: 24/04/2024 – 13:34
di Alfredo Antoniozzi
La città unica, un’opportunità per tutti

Subito dopo le elezioni europee il Consiglio regionale dovrebbe approvare la risoluzione che consente al Presidente della Regione di indire il referendum sulla città unica. E’ pressoché certo che qualcuno, con interesse definito legittimo, lo impugni al Tar chiedendo la declaratoria incostituzionale ma la politica deve occuparsi dei suoi compiti. Ho auspicato che la risoluzione possa avere una maggioranza ampia confidando che le opposizioni possano condividere il percorso sin qui svolto e dialogare con la maggioranza. Le ragioni per cui è necessario realizzare una grande città che contenga insieme Cosenza, Rende e Castrolibero sono perlopiù politiche. Una città di oltre centomila abitanti può essere realmente il capoluogo della provincia più grande della regione, quella vecchia Calabria Citeriore che nei secoli ha dato lustro al mezzogiorno e all’Italia. Rivendico al mio partito, attraverso Luciana De Francesco, proponente insieme ad altri della legge e presidente della commissione che ne ha trattato l’iter, l’equilibrio e la predisposizione al dialogo e alla partecipazione. Cosi come rivendico il valore democratico che assumerà il referendum. Come succede per ogni processo politico ci sono le contrarietà, del tutto legittime ci mancherebbe, e le resistenze . Ma esse mi sembrano ( sarà poi il referendum a dircelo ) minoritarie rispetto a una maggioranza silenziosa che non fa differenze fra le tre città e che vuole un corpo unico per restituire dignità a un’intera provincia. Fratelli d’Italia vuole essere protagonista di questo processo con la sua classe dirigente e le sue migliori espressioni. In città, ci siamo io e il collega Fausto Orsomarso come parlamentari, c’è la consigliere regionale Luciana De Francesco, ci sono i consiglieri comunali Spadafora, Lucanto, D’Ippolito, i dirigenti e i militanti . Ma intorno al nostro gruppo dirigente vogliamo continuare a dare a Cosenza autorevolezza e prestigio. Sarà sempre la democrazia a decidere ma noi non saremo spettatori.

Vicecapogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x