Ultimo aggiornamento alle 17:50
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la decisione

Cavallaro (Cisal), la Cassazione esclude la corruzione aggravata

Respinto l’ultimo ricorso della Procura di Napoli nei confronti del segretario generale del sindacato Cisal

Pubblicato il: 08/05/2024 – 17:30
Cavallaro (Cisal), la Cassazione esclude la corruzione aggravata

La Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso presentato dalla Procura di Napoli, escludendo definitivamente la sussistenza del reato di corruzione aggravata nel confronti del segretario generale del sindacato Cisal, Franco Cavallaro, assistito dall’avvocato Domenico Colaci.
Lo scorso 30 ottobre, la Procura di Napoli aveva chiesto il rinvio a giudizio per 7 indagati anche se, relativamente alla posizione di Cavallaro, il Tribunale della Libertà, con venti pagine di motivazione, aveva già ritenuto insufficienti gli indizi di colpevolezza a carico del segretario generale di Cisal. Ieri l’ulteriore tassello a «supporto della dichiarata estraneità» di Franco Cavallaro.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x