Ultimo aggiornamento alle 10:15
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la riflessione

Mancuso, un presidente candidato per dare voce alla Calabria

Il Presidente del Consiglio Regionale della Calabria, Filippo Mancuso, sarà candidato al Parlamento Europeo. Me lo ha confermato nel corso di un incontro nei giorni scorsi.Mancuso, 62 anni, di Cat…

Pubblicato il: 20/05/2024 – 9:00
di Franco Scrima*
Mancuso, un presidente candidato per dare voce alla Calabria

Il Presidente del Consiglio Regionale della Calabria, Filippo Mancuso, sarà candidato al Parlamento Europeo. Me lo ha confermato nel corso di un incontro nei giorni scorsi.
Mancuso, 62 anni, di Catanzaro, laureato in Economia Aziendale, tributarista, è stato prescelto per candidarsi al Consiglio d‘Europa dal segretario del suo partito Matteo Salvini e dal sottosegretario Durigon. Entrambi gli riconoscono professionalità e capacità politiche tali da essere tra i più idonei candidati all’Europarlamento per la circoscrizione Sud Italia.
Intervistato da Gazzetta del Sud, Mancuso ha fornito spiegazioni circa la sua accettazione ad essere candidato. «L’Italia e la Calabria in particolare hanno bisogno di essere rappresentate nella più importante Assemblea politica d’Europa con impegno e responsabilità. Sono certo – ha aggiunto – che unitamente ai miei colleghi (sempreché i miei conterranei mi daranno la possibilità e l’onore di rappresentarli al Parlamento Europeo) riusciremo a ottenere risultati positivi, utili per il nostro Paese. Soprattutto in presenza di politiche economiche che, finora, non hanno raggiunto, come si sperava, compiutamente la nostra Regione.
Se eletto farò in modo che L’Italia, il Sud e la Calabria in particolare, siano considerati al pari di altri territori, specie adesso che si parla di un grande ventaglio di competenze cui far fronte». Si spera, pertanto, che si arrivi presto, nel Paese, alla semplificazione della burocrazia. Ciò consentirebbe agli Enti Locali di attuare, nel migliore dei modi, i compiti per i quali sono delegati.
Bisogna lavorare a Strasburgo anche per sollecitare riforme in materia di possibili fusioni tra comuni e della legge che prevede le “aree vaste” e le “Città metropolitane” considerato che il “Testo Unico” per gli Enti locali giace nel cassetto e il volto delle provincie rimane sempre lo stesso. Da ciò la realtà che sta determinando lo svuotamento del personale dagli Enti con grave nocumento per i cittadini.
Di tutto ciò Filippo Mancuso, per chi lo conosce, si è reso conto da tempo. Ciò lascia sperare in positivo, anche perchè la sua sarà una autorevole voce al Parlamento Europeo in favore del Sud, dell’Italia e segnatamente della sua Calabria.
*giornalista

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x