Ultimo aggiornamento alle 9:31
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

i responsi della serie a

Per la Roma niente Champions, Napoli fuori dalle coppe europee

L’Atalanta travolge il Torino e punta al terzo posto (il 2 giugno recupero contro la Fiorentina)

Pubblicato il: 26/05/2024 – 20:42
Per la Roma niente Champions, Napoli fuori dalle coppe europee

MILANO L’Atalanta non fa sconti, travolge il Torino al Gewiss Stadium e di fatto chiude alla possibilità della Roma di diventare la sesta squadra italiana qualificata per la prossima e rinnovata Champions League. Con il 3-0 rifilato ai granata, la banda Gasperini scavalca il Bologna al quarto posto e ora punta a chiudere terza davanti anche alla Juventus in caso di vittoria nel recupero contro la Fiorentina il prossimo 2 giugno. Per la Roma di De Rossi, quindi, diventa quasi ininfluente la sfida contro l’Empoli se non per provare ad arrivare almeno davanti ai cugini della Lazio. L’Atalanta voleva festeggiare nel migliore dei modi la storica vittoria dell’Europa League e lo ha fatto a modo suo con un’altra prestazione tutta grinta e organizzazione. Il Toro di Juric, ancora in corsa per un posto in Conference, è stato di fatto disintegrato in meno di un tempo. Per Juric un addio amaro alla panchina granata, i suoi ragazzi non sono apparsi mai in grado di contenere lo strapotere di Lookman e compagni. Per sperare nell’approdo in Europa ora il Toro deve sperare che la Fiorentina vinca la finale di Atene contro l’Olympiacos. La squadra di Gasperini sembra non risentire delle fatiche e dei festeggiamenti dopo la vittoria dell’ Europa League. I nerazzurri hanno infatti affrontato la partita come sempre al massimo delle proprie potenzialità, travolgendo un Torino incapace di contrastare il pressing furioso dei nerazzurri. L’ex Zapata si è spesso trovato da solo a fare a sportellate con la difesa avversaria, senza mai riuscire a rendersi pericoloso. Atalanta in vantaggio al 26′ con De Keteleare che serve in area Scamacca, il bomber si gira sul destro e infila il pallone alle spalle del portiere. Il raddoppio arriva al 43′ ancora con De Keteleare che crossa basso al centro per Pasalic, il croato conclude centralmente ma Gemello si fa sfuggire il pallone e per Lookman è un gioco da ragazzi spingere in rete il pallone. Nella ripresa la musica non cambia e dopo un gol annullato ancora al solito Lookman, per un fallo di Scamacca, la Dea cala il tris al 71′ con Pasalic che trasforma un rigore concesso per fallo di Tameze sull’indemoniato attaccante nigeriano. Il finale è pura accademia.

Partenopei fuori dalle coppe europee

Nell’altra gara pomeridiana, il Napoli non è andato oltre lo 0-0 in casa contro il Lecce restando fuori dall’Europa per la prima volta dopo tanti anni a causa degli scontri diretti sfavorevoli con il Torino. Azzurri usciti dal campo tra i fischi del Maradona per una stagione deludente, solo un anno dopo la storica vittoria dello Scudetto lo scorso anno. Dopo un primo tempo scialbo e con poche occasioni, il Napoli tiene palla ma è il Lecce a sfiorare il gol con in contropiede in almeno due occasioni, in apertura con un palo colpito da Dorgu e nel finale di primo tempo con una conclusione rasoterra di Berisha, nella ripresa gli azzurri provano a cambiare marcia. Napoli pericoloso più volte nei primi minuti con Ngonge, un palo di Cajuste e ancora con Raspadori. Non è bastato l’ingresso in campo nella ripresa di Osimhen, che dovrebbe aver giocato oggi la sua ultima partita con la maglia del Napoli. Lo stesso potrebbe valere per il capitano Di Lorenzo, uscito dal campo anche lui tra i fischi dei tifosi. Il Lecce dal canto suo si rende pericoloso con le ripartenze, ma senza pungere con efficacia. Per i salentini di Gotti si chiude comunque una stagione storica, culminata con la seconda salvezza consecutiva. Obiettivo mai raggiunto in passato.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x