Ultimo aggiornamento alle 23:14
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Agguato a Gallico, ucciso un trentanovenne. Ferito un passante

Si torna a sparare in riva allo Stretto. L`omicidio di Giuseppe Canale, di 39 anni, avvenuto oggi pomeriggio a Gallico, pone interrogativi inquietanti tra gli inquirenti. La vittima è stata freddat…

Pubblicato il: 12/08/2011 – 20:23
Agguato a Gallico, ucciso un trentanovenne. Ferito un passante

Si torna a sparare in riva allo Stretto. L`omicidio di Giuseppe Canale, di 39 anni, avvenuto oggi pomeriggio a Gallico, pone interrogativi inquietanti tra gli inquirenti. La vittima è stata freddata dopo un inseguimento. L`azione di fuoco ha registrato anche il ferimento di un quarantaduenne colpito a una gamba.
Gli uomini del colonnello Pieroni stanno cercando di ricostruire gli ultimi giorni di vita del pregiudicato, ritenuto vicino alla cosca Serraino e alla cosca Condello. Non ci sarebbero dubbi, viste le modalità dell`agguato, che sia maturato negli ambienti della `ndrangheta reggina.
Giuseppe Canale, infatti, è fratello di Roberto ritenuto il braccio destro dell`ex boss Emilio Di Giovine, parente dei Serraino e oggi collaboratore di giustizia. Canale, inoltre era stato coinvolto nell`estate del 2007 nell`ambito dell`operazione “Bless” condotta dalla Dia reggina. Dopo l`arresto le dichiarazioni del pentito Paolo Iannò, che lo ha accusato di essere l`esecutore materiale dell`omicidio di Giuseppe Chirico (nella seconda guerra di mafia), sono state archiviate.
«Totò Nunnari è mandante di quell`omicidio mandò, su tragedia, ad ammazzare a Peppe Chirico da Canale Giuseppe» sono le frasi che il collaboratore aveva riferito al sostituto procuratore della Dda Francesco Mollace. All`epoca erano stati eseguiti 42 ordini di custodia cautelare. Solo in sette, oggi, si trovano davanti al giudice per essere processati con l`accusa di omicidio.
Ritornando al delitto di poche ore fa, i carabinieri stanno cercando di capire se ci sono collegamenti con l`omicidio del boss Domenico Chirico consumato sempre a Gallico nel settembre scorso. Intanto sono scattate le perquisizioni di rito nelle abitazioni dei pregiudicati della zona. Sono stati sentiti anche parenti e amici della vittima. Nelle prime ore del pomeriggio, Canale sarebbe stato avvicinato, nei pressi di un bar, da alcune persone che hanno iniziato a sparare. L`uomo ha cercato di fuggire, ma è stato raggiunto dai sicari e freddato. Nell`inseguimento è rimasto ferito anche un passante, colpito da un proiettile vagante. Le sue condizioni non destano preoccupazione.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x