Ultimo aggiornamento alle 13:13
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Premio per Tuccio: il dipartimento "Legalità" del Pdl

Arriva subito il premio per l`ex assessore all`urbanistica Luigi Tuccio che, passati gli iniziali tentennamenti, si è dimesso dopo che la suocera, Giuseppa Cotroneo, è stata arrestata nell`ambito d…

Pubblicato il: 26/03/2012 – 18:37
Premio per Tuccio: il dipartimento "Legalità" del Pdl

Arriva subito il premio per l`ex assessore all`urbanistica Luigi Tuccio che, passati gli iniziali tentennamenti, si è dimesso dopo che la suocera, Giuseppa Cotroneo, è stata arrestata nell`ambito dell`inchiesta “Lancio” perché avrebbe favorito la latitanza del boss Domenico Condello, attuale reggente della cosca degli “arcoti” dopo la cattura del mammasantissima Pasquale Condello detto il “Supremo”.
Dopo i tentennamenti iniziali, le sue dimissioni erano state seguite a ruota dalla promessa di non abbandonare la politica attiva. Una manifestazione d`affetto ricambiata dalla garanzia del partito, il Pdl, di affidargli presto un incarico.
Detto fatto. E così il coordinatore del Pdl Grande città di Reggio Calabria, Daniele Romeo, e il vicario, Antonio Pizzimenti, hanno nominato l`avvocato Luigi Tuccio responsabile del dipartimento “Formazione politica, legalità e giustizia” del Popolo della libertà.
Una decisione certamente non facile visto che si è resa necessaria una riunione del coordinamento cittadino del Pdl che, sabato scorso, aveva chiesto a Tuccio di proseguire all`interno del partito il suo impegno politico al servizio della gente. Un impegno che doveva continuare anche dopo aver scoperto di essere cognato acquisito di Pasquale Condello junior, uno dei protagonisti della seconda guerra di mafia in carcere da oltre 20 anni. Anche dopo aver scoperto che la suocera avrebbe ospitato l`unico latitante reggino inserito nella lista dei 30 ricercati più pericolosi d`Italia.
Ecco perché tra tutti i dipartimenti del Pdl che potevano essere assegnati all`ex assessore di Palazzo San Giorgio, il coordinatore Romeo ha pensato proprio a quello sulla legalità.
«Le qualità morali, politiche e personali di Luigi Tuccio – ha affermato il coordinatore del partito  Romeo – non potevano non essere valorizzate dal suo partito i cui membri del coordinamento, nei giorni scorsi, avevano chiesto a gran voce e con vigore che Luigi fosse coinvolto nelle attività del Pdl, al fine di potersi avvalere, oltre che delle sue qualità umane, anche della sua esperienza politica e professionale».
«Proprio il forte significato della sua decisione – ha aggiunto Romeo – ci fa comprendere quanto siano elevate le doti umane e i valori interiori di Tuccio, che nella legalità e nella giustizia, ha vissuto la sua attività professionale, politica e amministrativa. Ciò che più mi preme sottolineare è la delicatezza del Dipartimento: ho rilanciato, sin dal giorno della mia elezione a coordinatore cittadino, l`importanza della scuola di formazione politica rivolta alle nuove generazioni perché sono convinto che solo un partito aperto, liberale e proiettato al futuro, potrà con convinzione governare i processi e amministrare i territori. Con Luigi Tuccio, assieme a tutto il coordinamento e agli iscritti, il Pdl vuole puntare sulla formazione politica per costruire la classe dirigente di domani».
L`essersi dimesso, quindi, per Romeo, è un una decisione che dimostra «le elevate doti umane e i valori interiori di Tuccio».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb