Ultimo aggiornamento alle 11:49
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Fli Calabria, «a Catanzaro il voto non è stato libero»

«Sul voto di Catanzaro le indagini avviate dalla magistratura su tutta una serie di brogli rilevati dimostrano in maniera chiara ed incontrovertibile come la competizione elettorale non sia stata a…

Pubblicato il: 21/05/2012 – 11:25
Fli Calabria, «a Catanzaro il voto non è stato libero»

«Sul voto di Catanzaro le indagini avviate dalla magistratura su tutta una serie di brogli rilevati dimostrano in maniera chiara ed incontrovertibile come la competizione elettorale non sia stata assolutamente libera e che, pertanto il voto di opinione, sul quale fa riferimento una forza giovane quale Fli, sia stato praticamente nullo». È l’analisi proposta dal coordinamento regionale di Futuro e libertà, che si è riunito nel capoluogo. L’organismo di vertice del partito di Gianfranco Fini in Calabria, in una nota, si sofferma poi sull’attuale momento formazione terzopolista. In particolare, il documento stigmatizza «la campagna “talebana” posta in essere a tutti i livelli da chi dice di sostenere il progetto» del presidente della Camera, «salvo poi con “parole, opere ed omissioni” lavorare alacremente per annientare il partito» nato per «smantellare un “sistema di potere” che stava portando l`Italia allo sfascio». Il coordinamento censura «tali comportamenti posti in essere contro il partito sul territorio calabrese delegando alla coordinatrice regionale, Angela Napoli, il compito di riportare tali istanze ai vertici nazionali del partito ed auspicando che gli stessi, una volta per tutte, adottino energici provvedimenti atti a stroncare tali spiacevoli e lesivi comportamenti». Tra gli argomenti affrontati nel corso del vertice «c`è stato quello relativo all`ingresso in seno alla giunta provinciale di Crotone del coordinatore provinciale di Fli, Salvatore Cosimo». Su questo tema, l’organismo regionale premette di aver fatto cadere ogni pregiudiziale nei confronti di quell’amministrazione «dopo l`esito del lavoro condotto dalla Commissione d`accesso». Tuttavia, «il coordinamento regionale avrebbe preferito che le decisioni assunte a livello locale fossero scaturite da un maggiore dialogo onde giungere alla definizione di una sintesi politica condivisa da tutti».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb