Ultimo aggiornamento alle 0:00
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Il centrodestra "apre" alla manifestazione dei sindacati

COSENZA «La Calabria, in un contesto recessivo che colpisce tutti e con particolare forza i contesti territoriali e i sistemi produttivi  più deboli, rischia di essere condannata definitivamente ve…

Pubblicato il: 12/10/2012 – 18:33
Il centrodestra "apre" alla manifestazione dei sindacati

COSENZA «La Calabria, in un contesto recessivo che colpisce tutti e con particolare forza i contesti territoriali e i sistemi produttivi  più deboli, rischia di essere condannata definitivamente verso una deriva che ormai la trascina lontano anche dalle altre regioni meridionali». Gianpaolo Chiappetta, capogruppo del Pdl, introduce così l`argomento della manifestazione sindacale di sabato a Catanzaro. E chiede per la Calabria «un’attenzione che deve essere più forte, più sollecita, più adeguata sotto il profilo degli investimenti pubblici. Da questo punto di vista giova considerare come e quanto dannoso sia il percorso di disimpegno dello Stato sul territorio calabrese». Disimpegno che i sindacati evidenziavano già all`epoca del governo Berlusconi, e che il centrodestra negava.
Chiappetta, nel rievocare la sostanza dei (tanti) drammi calabresi, ricorda anche «la mozione unitaria depositata al Parlamento,  rivolta al governo per la predisposizione di puntuali e stringenti interventi di sostegno la mozione – condivisa da più forze politiche nazionali –, che può rappresentare l’inizio di un percorso nuovo e nel quale sia evidente la consapevolezza che lo sviluppo della Calabria non è tema di solidarietà nazionale ma argomento necessario per lo sviluppo complessivo del Paese e della sua economia».
E, nel farlo, apre ai sindacati: «Se le forze politiche hanno correttamente assunto e condiviso questa positiva ed apprezzabile iniziativa parlamentare ci paiono altrettanto degni di nota il dinamismo, la presenza e l’operatività di Cgil, Cisl e Uil che sabato nella città capoluogo di regione terranno una manifestazione unitaria in difesa dell`occupazione, per la crescita e il rilancio della Calabria e del Sud».
Un fatto praticamente inedito, dettato anche dal momento molto delicato per la maggioranza che governa la regione: tra gli straschichi del “caso Reggio” e le tante vertenze aperte, la maggioranza teme l`eventuale spallata della piazza.
E Chiappetta spiega che «la piattaforma sindacale e gli interventi dei tre segretari generali, Camusso, Bonanni e Angeletti, sono un ulteriore ed indispensabile contributo per la rappresentazione delle emergenze calabresi e un concreto aiuto per la definizione di possibili strategie di intervento nazionale a sostegno della regione». Quasi un auspicio di larghe intese: «La giunta regionale e la maggioranza di centrodestra sono assolutamente consapevoli della condizione di criticità in cui versa il tessuto economico, produttivo ed occupazionale della Calabria ed è per questo che pur in presenza di immani difficoltà – quelle che derivano dal passato e quelle aggiuntesi recentemente – sono state messe in campo tutte le energie possibili e le risorse disponibili. Se si considera il punto di partenza con onestà intellettuale non può non affermarsi che tanto è stato fatto, se si guarda al punto d`arrivo non può non dirsi che tanto ancora va fatto». Con «il contributo di tutti: vale per la mozione unitaria depositata al Parlamento cosi come per la manifestazione sindacale di sabato; tutto ciò che va in direzione dello sviluppo della regione non può che essere bene accetto».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x