Ultimo aggiornamento alle 21:15
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Pd, la notte porta… Canale

LAMEZIA TERME Va bene che il candidato a governatore verrà scelto attraverso le primarie in programma per il 21 settembre. Va bene pure che si tenterà fino all’ultimo giorno utile di trovare un acc…

Pubblicato il: 01/07/2014 – 17:04
Pd, la notte porta… Canale

LAMEZIA TERME Va bene che il candidato a governatore verrà scelto attraverso le primarie in programma per il 21 settembre. Va bene pure che si tenterà fino all’ultimo giorno utile di trovare un accordo attorno a un nome che possa mettere d’accordo il Pd calabrese. Ma se il tentativo di ottenere un passo indietro da parte di Mario Oliverio – cosa che al momento appare abbastanza irrealistica – dovesse fallire, i renziani non si faranno trovare impreparati. La strategia è stata messa a punto nel corso di una riunione, in un hotel di Lamezia Terme, che si è conclusa alle 3 di notte.
Presente pure Lorenzo Guerini, i colonnelli calabresi del segretario-premier hanno deciso di affidare a una terna di cui fanno parte Nicodemo Oliverio, Ciccio Sulla e Franco Laratta, il compito di sondare disponibilità, ascoltare i protagonisti in campo e formulare nel giro di 72 ore una proposta all’area Renzi – in primis – e al resto del partito subito dopo. Sul tavolo c’è sempre la possibilità di chiedere a Massimo Canale di sciogliere ogni riserva e accettare la proposta di diventare il candidato di una consistente parte del Pd, che va dal fronte renziano ma che raccoglie pure settori del partito che alle ultime primarie non hanno votato per l’attuale segretario nazionale.
È un’ipotesi alla quale lavorano da giorni Magorno e i vertici del Nazareno, convinti sempre più a insistere sulla strada del rinnovamento. Pensata soprattutto per dividere e mettere in difficoltà il fronte degli ex cuperliani, che in maggioranza sono schierati con Oliverio. Non che i pretendenti nel fronte del rottamatore manchino: Demetrio Naccari Carlizzi e Gianluca Callipo sono sempre lì a ricordare che loro disponibilità a misurarsi con le primarie non è mai venuta meno. Anzi, i due sarebbero pronti a mettersi al lavoro in vista della lunga campagna elettorale che condurrà all’appuntamento con i gazebo in programma per la penultima domenica di settembre. E resta ancora aperto uno spiraglio per il cosentino Ernesto Carbone.
Canale, comunque, almeno per il momento, rimane sulle sue posizioni. Nel corso di un incontro a tre con Guerini e con il segretario reggino Seby Romeo, a margine dell’assemblea di Lamezia, avrebbe ribadito (e con lui lo ha fatto lo stesso Romeo) «sostegno e lealtà a Mario Oliverio». C’è un patto sancito alla vigilia del congresso regionale e a quell’accordo Canale non intende venir meno. Ma fino a che punto sarà possibile mantenere tale posizione?
Tuttavia il punto centrale è un altro: in quanti lotteranno per ottenere lo status di candidato a governatore di centrosinistra? Lo statuto del Pd è vincolante. Per candidarsi servono il 35% delle firme dei 300 componenti dell’assemblea regionale. Quindi al massimo i candidati Pd possono essere due. Se poi un candidato raccoglie una firma in più del 60% (i tre quinti del totale) chiude i giochi e resta solo a misurarsi con eventuali altri candidati di altri partiti della coalizione. Ed è proprio quello a cui vorrebbero arrivare Guerini, Magorno e gli altri provando a chiudere sul nome dell’ex candidato a sindaco di Reggio Calabria.
Così si va avanti in un clima di calma apparente. Lo scontro – giurano da più parti – è stato soltanto rinviato di poco. Si narra che Guerini, nel corso del vertice notturno aperto ai soli renziani, abbia raccomandato «massima prudenza per evitare polemiche e lacerazioni dannose per il Pd». Dunque, al netto delle dichiarazioni ufficiali, sono momenti di grossa fibrillazione sull’asse Roma-Calabria. «Diciamo – spiega uno dei big calabresi del Pd – che la campagna elettorale è appena partita. E come inizio non c’è davvero male…».

Antonio Ricchio

a.ricchio@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb

x

x