Ultimo aggiornamento alle 20:48
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Il Piano rifiuti arriva in Consiglio. E Battaglina perde l'autorizzazione

REGGIO CALABRIA Il nuovo Piano rifiuti approda in consiglio regionale. Dopo le schermaglie dell’ultima seduta del 21 luglio, nel corso della quale l’assessore Pugliano aveva minacciato le sue dimis…

Pubblicato il: 31/07/2014 – 13:26
Il Piano rifiuti arriva in Consiglio. E Battaglina perde l'autorizzazione

REGGIO CALABRIA Il nuovo Piano rifiuti approda in consiglio regionale. Dopo le schermaglie dell’ultima seduta del 21 luglio, nel corso della quale l’assessore Pugliano aveva minacciato le sue dimissioni (poi non presentate) nel caso in cui non fosse stato approvato il piano, potrebbe essere dato il definitivo via libera al riordino del servizio di gestione dei rifiuti urbani. Il Piano sarà discusso durante il Consiglio convocato per il prossimo 7 agosto. All’ordine del giorno un altro provvedimento sul riordino del servizio di gestione dei rifiuti urbani proposto dal presidente della commissione Ambiente, Gianluca Gallo, e presentato dal consigliere Damiano Guagliardi.
Intanto la Regione annulla il decreto per lo smaltimento dei rifiuti nel sito di Battaglina, Comune di San Floro. A comunicarlo è stato lo stesso assessore Pugliano. Lo scorso 25 luglio il dipartimento Ambiente ha infatti annullato il decreto dell’8 settembre 2009 che riguarda il giudizio di compatibilità ambientale e l’autorizzazione integrata per il progetto di smaltimento e recupero rifiuti chiamato “Isola ecologica Battaglina”.
«Il decreto regionale di annullamento dell’autorizzazione – spiega Pugliano – è motivato anche dalle intervenute delibere del comune di Borgia, con le quali si annullano la convenzione e il contratto di concessione dell’area, nonché dalla determina della Provincia di Catanzaro che annulla, in autotutela, il parere paesaggistico. Il decreto dispone, fra l’altro, il completo ripristino dello stato dei luoghi e la messa in sicurezza dell’area». Nello specifico, l’atto di annullamento fa seguito ai decreti di sospensione della stessa autorizzazione, per le verifiche e gli approfondimenti necessari sulla sussistenza del vincolo degli usi civici, sull’aerea interessata dai lavori autorizzati. Verifiche che hanno accertato la sussistenza degli usi civici sull’area che, quindi, non può essere utilizzata per fini diversi da quelli propri degli usi civici, se non prima formalmente sdemanializzata. La mancata procedura fa mancare il presupposto perché si possa autorizzare l’utilizzo dell’area in questione. Né la stessa procedura, se postuma e non preventiva, perfeziona gli atti adottati che, pertanto, secondo la Regione, sono da ritenere radicalmente nulli.

 

RITOCCHI ALLE “PRIMARIE PER LEGGE” Il parlamentino calabrese, di fatto sciolto lo scorso 3 giugno in seguito alle dimissioni del governatore Scopelliti, sarà anche chiamata ad approvare altre norme, tra cui la modifica alla legge regionale che disciplina il collegio dei revisori dei conti della giunta regionale e del consiglio regionale. L’assemblea affronterà inoltre la norma relativa alle “primarie per legge”, a cui potrebbero essere apportare alcune modifiche. Sul piatto ci sono due testi distinti, entrambi presentati da consiglieri del Pd, con l’eccezione di Peppe Bova. Il primo è firmato dai consiglieri Principe, Adamo, Franchino, Naccari Carlizzi, Bova, Sulla e Scalzo; il secondo da Mario Maiolo.

 

p. bel.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x