Ultimo aggiornamento alle 23:15
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Lamezia, Mascaro "espelle" Vescio

LAMEZIA TERME Chi sognava una riappacificazione tra Paolo Mascaro e Salvatore Vescio dovrà prendere atto dell’amara realtà. Tra il candidato a sindaco di Lamezia e l’ex assessore regionale, che asp…

Pubblicato il: 19/04/2015 – 15:10
Lamezia, Mascaro "espelle" Vescio

LAMEZIA TERME Chi sognava una riappacificazione tra Paolo Mascaro e Salvatore Vescio dovrà prendere atto dell’amara realtà. Tra il candidato a sindaco di Lamezia e l’ex assessore regionale, che aspira a una candidatura nella lista di Forza Italia, è scontro totale. Senza possibilità di una soluzione condivisa. Piuttosto, sembra che le loro strade si siano divise per sempre. L’avrebbe spuntata Mascaro: non vuole Vescio nella sua squadra, e lo stato maggiore di Fi sarebbe dalla sua parte. Ma per l’avvocato che è riuscito a riunire sotto il suo nome i principali partiti del centrodestra, lo stop a uno dei principali esponenti azzurri a Lamezia non sarebbe privo di conseguenze. L’allontanamento di Vescio, che in questi mesi ha lavorato duro per allestire le liste del centrodestra, potrebbe decretare il forfait di almeno altri 15 candidati a lui “fedeli”, divisi tra gli schieramenti di Fi e della Casa della libertà. Il diretto interessato, per adesso, sceglie la via del silenzio: «È preferibile non fare alcun commento, nei prossimi giorni chiarirò tutto».
Quanto a Mascaro, supportato anche dal deputato Pino Galati, è conscio dei rischi legati alla possibile defezione dei “vesciani”, ma sembra comunque disposto a correrli. Anche perché – ragionano i membri del suo inner circle – la presenza dell’ex assessore regionale nella lista di Fi potrebbe assestare un duro colpo all’immagine di tutta la coalizione. Vescio, infatti, ha rimediato una condanna in primo grado per compravendita di voti, in occasione della tornata elettorale del 2010. Mascaro, insomma, non è intenzionato a fare deroghe rispetto all’esigenza di avere “liste pulite” con all’interno personalità al di sopra di ogni sospetto. Un punto fermo condiviso anche dai vertici regionali del partito.
Vescio, nel frattempo, non ha alcuna voglia di restare con le mani in mano. Alcuni suoi emissari avrebbero già sondato la possibilità di dialogare con l’altro candidato del centrodestra, Pasqualino Ruberto. Ma anche l’ex presidente di Calabria etica avrebbe risposto picche rispetto alla possibilità di accogliere Vescio in una delle sue liste.
Il quadro complessivo è, allora, parecchio confuso. Pure Armando Chirumbolo, candidato primo cittadino con il movimento “Alleanza popolare per Lamezia”, ha dovuto incassare il dietrofront di Forza nuova e Fratelli d’Italia. Non è quindi da escludere che l’ex capogruppo di Fi in consiglio comunale riallacci i contatti con Mascaro, magari nel tentativo di trovare spazio per sé e per i suoi uomini all’interno delle liste di Ndc. Vedremo.
Intanto, però, il partito della Meloni potrebbe aver trovato una nuova casa proprio all’interno della coalizione di Ruberto, finora animata da sole liste civiche.
Ma se nel centrodestra la situazione è più fluida che mai, anche l’altra metà del cielo è nuvolosa. Tommaso Sonni ha vinto le primarie del centrosinistra, ma l’unità dei partiti della coalizione è, al momento, una chimera. Alcune frange dem si oppongono categoricamente all’entrata di Sel e del suo rappresentante ufficiale, Rosario Piccioni. Che, a questo punto, manterrebbe dritta la barra presentando agli elettori la sua candidatura a sindaco. Un’ipotesi che spaccherebbe il centrosinistra e ridurrebbe di molto le sue possibilità di vittoria.
Le liste dovranno essere presentate entro le ore 12 del 2 maggio. Il tempo stringe. Ma a Lamezia l’incertezza regna ancora sovrana.

 

Pietro Bellantoni

p.bellantoni@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x