Ultimo aggiornamento alle 16:41
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Un calabrese su cinque lavora in nero

CATANZARO Ha mille facce il lavoro irregolare in Italia. È in nero il 12,8% dei muratori sulle impalcature dei cantieri, è in nero oltre un bracciante su cinque e quasi una colf su tre, così come i…

Pubblicato il: 22/08/2015 – 8:29
Un calabrese su cinque lavora in nero

CATANZARO Ha mille facce il lavoro irregolare in Italia. È in nero il 12,8% dei muratori sulle impalcature dei cantieri, è in nero oltre un bracciante su cinque e quasi una colf su tre, così come il 16,1% di cuochi e camerieri. Prova a far luce su queste diverse realtà un recente working paper dell’Istat “The heterogeneity of irregular employment in Italy” (L’eterogeneità dell’occupazione irregolare in Italia) di Carlo De Gregorio e Annelisa Giordano che mette insieme le rilevazioni sulle forze lavoro con i dati amministrativi. Ne emerge che è irregolare un lavoratore ogni dieci nel Paese e la quota sfiora uno cinque in regioni come la Campania o la Calabria.
La diffusione del sommerso è alta soprattutto tra i lavoratori più giovani (tocca il 21,3% sotto i 25 anni) e i più anziani (è del 23,2% tra i 55 e i 64 anni e schizza al 36,7% per gli over 65). La probabilità di lavorare in nero, inoltre, è maggiore per le donne che per gli uomini e aumenta al diminuire del livello di istruzione.
Sono sconosciuti al fisco, senza assicurazione contro gli infortuni, nè versamenti previdenziali: in tutto due milioni di occupati. Un esercito di lavoratori di “serie B”, in grado, però, di generare annualmente un’economia sommersa (l’ammontare del proprio salario) pari a «41 miliardi e 837 milioni di euro», nonché «una evasione complessiva di 25 miliardi di imposte e contributi». Dati che arrivano dalla Fondazione studi dei Consulenti del lavoro, elaborati sulla base degli esiti dei controlli effettuati dal ministero del Lavoro, dall’Inps e dall’Inail nel 2014 e nel primo semestre del 2015, in base ai quali, mediamente, «ogni tre imprese ispezionate, si trova una persona impiegata, ma non registrata».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x