Ultimo aggiornamento alle 23:04
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Eva Catizone: «È la transumanza politica il problema di Cosenza»

LAMEZIA TERME «Dopo dieci anni la storia si ripete. I protagonisti sono più o meno gli stessi, cambiano alcune comparse». Eva Catizone fa un’analisi attenta e lucida del “defenestramento di Occhiut…

Pubblicato il: 10/02/2016 – 10:41
Eva Catizone: «È la transumanza politica il problema di Cosenza»

LAMEZIA TERME «Dopo dieci anni la storia si ripete. I protagonisti sono più o meno gli stessi, cambiano alcune comparse». Eva Catizone fa un’analisi attenta e lucida del “defenestramento di Occhiuto” e del “caso Cosenza”. L’ex sindaco della città dei Bruzi – dimissionata come l’attuale ex primo cittadino – nell’intervista ad Hashtag, il programma in onda mercoledì sera alle 21 (e in replica alle 23) su Libera 90, canale 90 del digitale terrestre, incalzata dalle domande del direttore del Corriere della Calabria Paolo Pollichieni – confronta la «sua caduta» con quella di Occhiuto fra analogie e differenze.
«Nel mio caso non ci fu una sfiducia politica – spiega –: si dimisero dei consiglieri. Forza Italia rimase da spettatrice esterna. Fu un evento drammatico perché quel giorno morì il cronista Antonino Catera sulle scale del Comune. Oggi, più di ieri la politica è diventata, disumana. Si decise di andare avanti. Però, i consiglieri dimissionari ebbero il coraggio di fare quel gesto nella casa comunale. A distanza di dieci anni cambiano i luoghi perché si sceglie un albergo, all’ingresso dell’autostrada, e dopo lunghe trattative si decide e si consegnano delle firme nelle mani di una notaia. Bisognava affrontare tutto in un luogo istituzionale».
Vedere al tavolo delle trattative «persone che prima non erano certamente amiche, come Adamo, Guccione, la famiglia Morrone e quella Gentile» fa evidenziare a Eva Catizone quello che secondo lei è il «problema della città che esiste da sempre»: «La transumanza, assai intollerabile. Oggi sto in Forza Italia, domani in Ncd e via di seguito. Non ci sono dubbi che ci sia stata una saldatura per far fuori un sindaco che, rispetto al passato, ha fatto qualcosa. Io non ho votato per quel sindaco, ma per Enzo Paolini». E sulle primarie aggiunge: «Non ho ben capito se faranno le primarie. Penso che ancora non ci sia il candidato». «Può essere Nicola Adamo?», chiede esplicitamente Pollichieni. «Sinceramente non saprei. Non lo so»: è la risposta di Eva Catizone. «Oliverio?», «Non mi risulta che fosse tra gli astanti dell’albergo».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x