Ultimo aggiornamento alle 21:57
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Il sindaco Lucano tra i potenti del mondo

CATANZARO «È un riconoscimento che per la sua importanza ed il suo prestigio mi incute addirittura un po’ di disagio. Questo perché io non aspiro né a poltrone, né a carriere perché voglio essere u…

Pubblicato il: 29/03/2016 – 16:52
Il sindaco Lucano tra i potenti del mondo

CATANZARO «È un riconoscimento che per la sua importanza ed il suo prestigio mi incute addirittura un po’ di disagio. Questo perché io non aspiro né a poltrone, né a carriere perché voglio essere uno del popolo e voglio aiutare le persone che hanno bisogno e nelle quali io stesso mi riconosco». Lo ha detto il sindaco di Riace, Mimmo Lucano, commentando l’iniziativa della rivista “Fortune” di collocarlo al 40/mo posto della classifica dei 50 leader più influenti del mondo per il suo impegno nel sostegno agli immigrati.
«Questo riconoscimento – ha aggiunto Lucano – mi da’ anche una speranza e la conferma che quello che stiamo facendo ha avuto la capacità di trasmettere un messaggio di umanità al mondo ed è stato pienamente compreso e percepito. Ed è significativo che questo messaggio parta proprio dalla Calabria, una terra che spesso occupa gli ultimi posti delle classifiche economiche e sociali».
«Mi auguro – ha detto ancora il sindaco di Riace – che questa gratificazione che mi è stata riservata possa rappresentare una svolta positiva anche per Riace e per tutta la Calabria, dando la possibilità anche agli “ultimi”, che noi ci ostiniamo a voler rappresentare, di vedere riconosciute le loro istanze».

LOIERO: INORGOGLISCE I CALABRESI «Il riconoscimento tributato dalla rivista “Fortune” a Mimmo Lucano, sindaco di Riace, annoverato, unico italiano, tra i 50 leader più potenti del mondo, è una notizia che dovrebbe inorgoglire i calabresi». Lo sostiene, in una dichiarazione, l’ex presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, che nel periodo in cui fu in carica commissionò al regista Wim Wenders il cortometraggio “Il volo”, che raccontava una storia di immigrazione e che venne girato in gran parte proprio a Riace. «Certo, quell’aggettivo potente, ai giorni nostri – aggiunge Loiero – in genere fa riferimento ad un certo tipo di potere. In Calabria, invece, puo’ significare altro: soprattutto la capacità di accogliere chi viene da lontano povero, malnutrito e soprattutto inatteso. In tale attitudine, che eredita dalle nostre antichissime radici, Mimmo Lucano è veramente potente».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb