Ultimo aggiornamento alle 13:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Mensa scolastica, indagati sindaco e assessori di Fabrizia

FABRIZIA «La trasparenza nell’agire politico e amministrativo ed una corretta informazione, impongono all’Amministrazione Comunale di Fabrizia, di segnalare alla comunità locale e ai mezzi di comun…

Pubblicato il: 10/10/2016 – 13:19
Mensa scolastica, indagati sindaco e assessori di Fabrizia

FABRIZIA «La trasparenza nell’agire politico e amministrativo ed una corretta informazione, impongono all’Amministrazione Comunale di Fabrizia, di segnalare alla comunità locale e ai mezzi di comunicazione, che giorno 8 ottobre 2016 è stato notificato agli amministratori e a due dirigenti comunali l’avviso di conclusione delle indagini relativo alla proroga del servizio di refezione scolastica per l’anno 2015/2016, funzione fondamentale di organizzazione e gestione dei servizi scolastici ai sensi dell’art. 117 della Costituzione Repubblicana». A rendere pubblica la notizia di un’indagine della Procura di Vibo sulla gestione della mensa scolastica è direttamente il sindaco del paese dell’entroterra vibonese, Antonio Minniti, destinatario del provvedimento di conclusione indagini assieme agli assessori Domenico Suppa e Pietro Mamone, all’ex vice sindaco Antonio Carè, alla segretaria comunale e al responsabile dell’area tecnica Domenico Potami.
«La notizia viene anticipata dalla stessa Amministrazione – prosegue Minniti – per un fatto di correttezza istituzionale nella comunicazione e per stroncare sul nascere strumentalizzazioni propagandiste di utilizzo improprio della giustizia per fini di lotta politica da parte dei responsabili dell’esposto il “movimento crescere insieme Fabrizia”».
Gli indagati avranno venti giorni di tempo per presentare memorie difensive o farsi interrogare per dimostrare la loro innocenza, evidenziando «che – spiega ancora Minniti – si è trattato di un provvedimento tecnico urgente diretto a scongiurare l’interruzione di un servizio pubblico essenziale a forte rilevanza sociale, organizzazione e gestione dei servizi scolastici, come previsto dall’art. 19 del D.L. 6 luglio 2012, n. 95». Il sindaco, anche a nome degli altri soggetti interessati dal provvedimento, ha aggiunto: «Riponiamo piena fiducia nell’azione dell’autorità giudiziaria e speriamo che si giunga ad una sentenza il più rapidamente possibile per ristabilire la verità effettuale delle cose attorno ad una vicenda che ha dell’incredibile e turba l’Amministrazione Comunale di Fabrizia, che della trasparenza e legalità ha fatto il suo punto di riferimento. Fermo restando che provvederemo a tutelare gli interessi dell’Amministrazione in primis e dei singoli amministratori e funzionari nelle sedi opportune dando mandato ai nostri legali di fiducia. In caso contrario – è la conclusione –, qualora dovessero emergere profili di illeceità nella condotta tenuta dagli amministratori e dai dirigenti chiamati in causa, non esiterò un istante ad assumere le conseguenziali determinazioni».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x