Ultimo aggiornamento alle 22:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Gentiloni in Calabria, Mangialavori: «Solita inutile propaganda»

VIBO VALENTIA «Dopo aver steso tappeti rossi per due anni a Renzi e ai suoi luogotenenti, fra cui il ministro Lotti che in Calabria da sottosegretario ci veniva una settimana sì e l’altra pure, ora…

Pubblicato il: 08/03/2017 – 13:33
Gentiloni in Calabria, Mangialavori: «Solita inutile propaganda»

VIBO VALENTIA «Dopo aver steso tappeti rossi per due anni a Renzi e ai suoi luogotenenti, fra cui il ministro Lotti che in Calabria da sottosegretario ci veniva una settimana sì e l’altra pure, ora è la volta del premier Gentiloni che, su invito del presidente Oliverio, entro aprile sarà in Calabria.
In altri tempi la notizia avrebbe entusiasmato i calabresi. Con questi chiari di luna, però, l’unica domanda che si fanno è come sia possibile che Oliverio e i suoi soci abbiamo tanta intimità con i premier e i sottosegretari, ma non riescano a risolvere un solo problema». È quanto dichiara il coordinatore di Forza Italia di Vibo Valentia Giuseppe Mangialavori.
«A fare la Sa-Rc in queste ultime settimane, nonostante l’inaugurazione-farsa cui ha avventatamente preso parte lo stesso Gentiloni, specie nel tratto Vibo-Reggio – prosegue –, sembra di essere tornati alla corsia unica, mentre la 106, nonostante i ripetuti proclami d’interessamento di ministri e Anas, seguita a essere un’infrastruttura dimenticata e a fare morti e feriti. Soffermandoci sulle altre grandi criticità della Calabria, non si vede altro che confusione e scompiglio e, di tanto in tanto, il presidente Oliverio o il ministro per il Mezzogiorno che sproloquiano di risorse ingenti a favore di una parte del Paese senza che però mai una sola vertenza sia risolta. I dipendenti della Provincia di Vibo non percepiscono ormai da molti mesi lo stipendio e davvero non si capisce perché mai, andando cosi spesso a Roma, gli esponenti della giunta regionale non siano in grado di esigere dal governo impegni tassativi e vincolanti».
«Viene da pensare – aggiunge l’ex consigliere regionale – che sia tutta una messinscena per fini elettoralistici. Il presidente Oliverio ha una sola preoccupazione da oltre due anni a questa parte: la gestione della sanità, ma Renzi e ora Gentiloni, che hanno capito quanto la desideri, gliela promettono senza mai concedergliela e intanto il sistema sanitario pubblico in Calabria va a rotoli. Il gioco che questi politici stanno facendo è ormai chiaro e riguarda non i problemi della Calabria, ma esclusivamente quelli dei singoli e delle loro carriere specie ora col Pd letteralmente in frantumi. Ma fino a quando si potrà andare avanti cosi? I territori della Calabria hanno perso fiducia e subiscono l’indifferenza dei Governi e l’inadeguatezza della giunta regionale. Tutto ciò, non fa altro che portare acqua al mulino dell’antipolitica».
«Che venga il premier Gentiloni, magari per farsi un giro sull’autostrada e magari per promettere questo e quello – conclude –, francamente trovo che sia da irresponsabili, perché se non prevale la responsabilità di porre fine a questo sfascio politico e a una politica fatta solo di slogan e proclami, la situazione sociale della Calabria rischia di esplodere».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x