Ultimo aggiornamento alle 22:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Agricoltura, M5s: «L'Italia rischia sanzioni Ue per colpa della Calabria»

ROMA «Il ministro delle Politiche Agricole, Martina, chiarisca le irregolarità emerse nella rendicontazione delle spese da parte di Agea, l’ente erogatore dei fondi europei per l’Agricoltura, e del…

Pubblicato il: 23/03/2017 – 15:12
Agricoltura, M5s: «L'Italia rischia sanzioni Ue per colpa della Calabria»

ROMA «Il ministro delle Politiche Agricole, Martina, chiarisca le irregolarità emerse nella rendicontazione delle spese da parte di Agea, l’ente erogatore dei fondi europei per l’Agricoltura, e della costola regionale in Calabria, l’Arcea, che, oltre a tenere bloccate risorse importanti per il comparto, espongono l’Italia ad una procedura d’infrazione da parte dell’Unione europea». È questo, in sintesi, il contenuto di un’interrogazione dei deputati del M5S della Commissione Agricoltura a prima firma di Massimiliano Bernini. «La Commissione europea si è rifiutata di chiudere i pagamenti di Agea ed Arcea, relativi all’attuazione dell’ultimo segmento (ottobre 2014 – settembre 2015) dei Fondi Feasr 2007-2013, a causa di alcune irregolarità emerse in sede di verifica che richiedono ulteriori indagini ed approfondimenti – spiega il pentastellato -. Inoltre, in base a quanto riportato da alcune fonti di stampa, lo scorso primo dicembre gli uffici competenti dell’Unione Europea avevano momentaneamente bocciato le spese rendicontate per quasi 1,9 miliardi di euro, di cui 1,7 di competenza di Agea e contestavano 175 milioni di euro che riguardano l’organismo pagatore della Calabria Arcea. Ad Agea venivano contestati anche la mancata attuazione di un piano d’azione volto a sanare le carenze nei controlli, essenziali sul rispetto dei criteri di riconoscimento». «È inutile che il ministro Martina continui a nascondere la testa sotto la sabbia: dica agli agricoltori e ai cittadini italiani come intenda evitare una nuova infrazione Ue, che potrebbe portare a un nuovo esborso di soldi pubblici, e se intenda intervenire con un piano strutturale volto a rendere più efficiente l’operato di Agea con particolare riferimento alle rendicontazioni dei programmi», conclude Bernini.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x