Ultimo aggiornamento alle 13:33
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Scajola: «Non incontrai Matacena a Montecarlo»

L’ex ministro ha rilasciato dichiarazioni spontanee durante il processo Breakfast. «Non partecipai al matrimonio della coppia in Egitto». Il 17 settembre tocca a Dell’Utri

Pubblicato il: 18/07/2018 – 16:13
Scajola: «Non incontrai Matacena a Montecarlo»

REGGIO CALABRIA È ripreso dinanzi al Tribunale di Reggio Calabria (presidente Natina Pratticò) il processo scaturito dall’operazione “Breakfast” in cui sono imputati l’ex ministro dell’Interno Claudio Scajola, da poco eletto sindaco di Imperia (qui le sue esternazioni “politiche” in una pausa dell’udienza); Chiara Rizzo, già moglie dell’ex parlamentare di Forza Italia, Amedeo Matacena; Martino Politi e Mariagrazia Fiordelisi, ex collaboratori dello stesso Matacena, imputati di procurata inosservanza della pena per avere favorito, secondo l’accusa, la fuga all’estero dell’ex deputato, oggi rifugiato a Dubai e condannato in via definitiva a tre anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa.
Gli avvocati della difesa, Bonaventura Candido, Corrado Politi e Patrizia Morello, hanno esaminato come testimone l’ex ambasciatore italiano a Montecarlo Antonio Morabito, il quale ha riferito dei contatti con Matacena, all’epoca residente nella città monegasca insieme all’ex moglie. «Con loro – ha detto Morabito – ebbi rapporti istituzionali, così come con numerosi nostri connazionali residenti a Montecarlo, moltissimi dei quali invitati ufficialmente per la Festa della Repubblica del 2 giugno. Mi ricordo che nel 2011 giunsero a Montecarlo dall’Italia, come avveniva ogni anno, numerose rappresentanze istituzionali di Liguria e Piemonte e anche l’onorevole Scajola, allora ministro dell’Interno. Successivamente i miei incontri con i coniugi Matacena si svolsero esclusivamente in occasione di eventi pubblici».
L’ex ministro Scajola, dopo la testimonianza dell’ambasciatore Morabito, ha rilasciato dichiarazioni spontanee al Tribunale, confermando la sua presenza a Montecarlo nel 2011 in occasione della Festa del 2 Giugno. «Arrivai – ha detto Scajola – a bordo dell’auto di servizio, con autista e caposcorta e mia moglie. In seguito partecipai a Montecarlo ad altri eventi, sempre accompagnato dalla scorta, e senza avere incontrato l’ambasciatore Morabito, né i coniugi Matacena. Anzi, seppure invitato al loro matrimonio, che si celebrò in Egitto, preferii non parteciparvi». La prossima udienza del processo, è stato concordato tra le parti, si svolgerà il 17 settembre, giorno in cui è fissata la deposizione dell’ex senatore di Fi Marcello dell’Utri.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x