Ultimo aggiornamento alle 10:00
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

"Gettonopoli", forzati locale e armadietto di "Officine del Sud"

Ignoti si sarebbero intrufolati al secondo piano di Palazzo de Nobili. La denuncia del capogruppo. Sul caso indagano Digos e Polizia scientifica. Pisano: «Non c’è un bel clima»

Pubblicato il: 10/02/2020 – 13:01
"Gettonopoli", forzati locale e armadietto di "Officine del Sud"

CATANZARO Dagli armadietti, alla fine, pare non sia stato trafugato nulla ma di certo è intervenuta la Digos e la Polizia scientifica di Catanzaro per far luce sull’episodio.
Ovvero il tentativo di forzare la porta della stanza del gruppo consiliare “Officine del Sud”, posto al secondo piano di Palazzo de Nobili e l’armadietto con all’interno anche fascicoli delle commissioni consiliari e dell’indagine “Gettonopoli”.
A denunciare l’accaduto il capogruppo, Giuseppe Pisano. Dopo la forzatura della porta e il tentativo di scassinare l’armadietto, sembra non sia stato sottratto nessuno dei documenti conservati all’interno. Pisano ha parlato di «un fatto molto strano, personalmente sono davvero a pezzi, non c’è un bel clima, un clima spietatamente giustizialista che in maniera inaccettabile mette in discussione la nostra moralità», ha detto riferendosi all’atmosfera che si respira in città.

 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x