Ultimo aggiornamento alle 7:32
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Le eccellenze a "km 0" di Pecco: «Un mercato etico aperto a tutti i calabresi»

Il progetto ambizioso della “Piazza Etica Calabria Contadina”, ideata dall’imprenditore Capogreco, è stato presentato nel corso del programma RAI “Buongiorno Regione”

Pubblicato il: 04/03/2020 – 12:05
Le eccellenze a "km 0" di Pecco: «Un mercato etico aperto a tutti i calabresi»

CATANZARO È un progetto nato quasi due anni fa con lo scopo di mettere insieme sapori e gusti agroalimentari e culturali. Parliamo di Pecco, acronimo di “Piazza Etica Calabria Contadina” la cui storia ambiziosa e visionaria è stata protagonista dell’appuntamento di oggi del programma tv RAI “Buongiorno Regione”.
LA STORIA «Pecco nasce del 2018 all’interno della Cittadella regionale della Calabria – racconta Vincenzo Capellupo, addetto alla comunicazione di “Pecco” – e su idea dell’imprenditore Nicola Capogreco del Gruppo Ristorart abbiamo voluto creare la casa dell’agroalimentare calabrese, partendo da un dato: i calabresi consumano poco di quello che viene prodotto nella nostra regione. Una statistica che indica come ci sia una debolezza sia nel sistema produttivo, sia legata cultura del consumatore». «Noi con Pecco – dice ancora Capellupo – vogliamo lavorare su questo percorso. Una piazza urbana realizzata da artigiani calabresi e aperta a tutti, un mercato tradizionale dove tutto quello che può essere consumato può essere acquistato come materia prima».
KM 0 E poi c’è l’aspetto produttivo e quello legato alla vendita dei prodotti all’interno di “Pecco”: «Qui è tutto made in Calabria – racconta ancora Capellupo – ci sono solo prodotti stagionali, a km 0, legati al territorio e che nascono da un accordo “etico” con i produttori che possono vendere i loro prodotti ad un giusto prezzo con evidenti riflessi sui consumatori che possono acquistare prodotti d’eccellenza ad un ottimo prezzo».
LE ECCELLENZE A testimoniare ulteriormente il lavoro svolto all’interno di Pecco c’è poi l’agronomo Emanuele Spada, nato a Torino da padre calabrese e mamma campana ma che ha deciso di lavorare in Calabria, lasciando in Piemonte la propria famiglia: «I prodotti calabresi – racconta – sono particolarmente buoni perché legati ad un ambiente e ad un tipo di coltivazione uniche. E qui da Pecco si trovano prodotti eccellenti, a km 0, con la possibilità di mantenere intatte quelle che sono le proprietà nutrizionali, generando un enorme valore aggiunto per il territorio e i consumatori».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x