Ultimo aggiornamento alle 15:17
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

«Borse di studio in ritardo, inaccettabile il silenzio della Regione»

Due rappresentanti degli studenti si dicono perplessi per l’atteggiamento dell’ente. «Nessuna novità dopo le promesse di aprile»

Pubblicato il: 18/06/2020 – 9:34
«Borse di studio in ritardo, inaccettabile il silenzio della Regione»

CATANZARO Troppo silenzio da parte della Regione sulle borse di studio. Lo dicono, in una nota, Damiano Carchedi (garante degli Studenti, Dipartimento di Giurisprudenza, Economica e Sociologia, Università Magna Graecia) ed Emanuele Scigliano (Rappresentante in seno alla Consulta Studenti, Università Magna Graecia). I due ricordano che «dal 24 aprile, data dell’annuncio in merito all’importante intervento messo in atto a favore delle politiche a sostegno del sistema universitario con l’ampliamento della dotazione dell’azione 10.5.2 del Por, riservata alle borse di studio per il sostegno di studenti capaci e meritevoli privi di mezzi, non abbiamo più notizie, così come non sono giunte notizie al nostro appello pubblico reso noto oltre una settimana fa, oltre a comunicazioni via e-mail tramite i canali istituzionali». L’intervento servirebbe a «coprire le borse di studio agli studenti idonei non beneficiari che – come illustrato anche dall’assessore Savaglio – per assenza di fondi, erano rimasti fuori dalle graduatorie degli studenti beneficiari».
«Siamo spiazzati da questo silenzio – sostengono Carchedi e Scigliano –, che riteniamo inaccettabile, nei riguardi delle preoccupazioni della platea studentesca che aveva accolto con entusiasmo e come una boccata di ossigeno questa misura di sostegno in un momento drammatico dove le fonti di guadagno si sono totalmente fermate a causa dell’emergenza sanitaria. Ad oggi, dopo quasi 2 mesi dall’annuncio, non sono stati trasferiti i fondi così da permettere agli studenti di poter godere del beneficio garantito dall’assessore Savaglio e a cui era andato il nostro plauso, essendo una misura fondamentale soprattutto in questa fase di emergenza».
Gli studenti avevamo chiesto «delucidazioni, più di una settimana fa, ma purtroppo non abbiamo ricevuto alcuna risposta, ne all’appello reso pubblico reso noto tramite i canali di informazione, né alle email ufficiali inviate all’assessore Savaglio. Abbiamo molto rispetto verso le Istituzioni – concludono – e, ancora una volta, chiediamo di tranquillizzare gli studenti fornendo informazioni sul ritardo e procedendo al trasferimento dei fondi destinati al diritto allo studio cosi da permettere gli scorrimenti per gli studenti idonei non beneficiari che sono in attesa dall’annuncio pubblico reso noto nel mese di aprile».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x