Ultimo aggiornamento alle 16:16
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Dodici i comuni al voto nel Vibonese, tre furono sciolti per infiltrazione mafiosa

La sfida più interessante sarà nel comune di Serra San Bruno chiamato alle urne dopo l’elezione in consiglio comunale di Luigi Tassone. A Zaccanopoli, per 600 abitanti, presentate 4 liste

Pubblicato il: 23/08/2020 – 9:13
Dodici i comuni al voto nel Vibonese, tre furono sciolti per infiltrazione mafiosa

VIBO VALENTIA Usciranno da un lungo periodo commissariale dovuto allo scioglimento da infiltrazione mafiosa i comuni di Briatico Limbadi e San Gregorio. Anche in questi comuni si tornerà alle urne il prossimo 2o e 21 settembre. Non saranno gli unici, in totale sono 12 le amministrazioni comunali che saranno rinnovate e oltre ai casi dello scioglimento per le infiltrazioni mafiose, in quattro amministrazioni c’è stato lo scioglimento anticipato. La sfida più interessante si svolgerà a Serra San Bruno. L’amministrazione comunale è stata sciolta poiché il sindaco Luigi Tassone ha conquistato uno scranno in consiglio regionale. Nel comune delle Serre vibonesi hanno trovato un accordo due storici rivali: Nazzareno Salerno e il dem Bruno Censore che hanno deciso di puntare sulla candidatura a sindaco di Antonio Procopio con la lista “Uniti per Serra”. A sfidarlo saranno Alfredo Barillari “Liberamente” e Biagio Figliucci “Per Serra Insieme”. Se a Serra San Bruno si è preferito adottare la linea verde di candidati giovani così non è stato a Briatico, dove a sfidarsi saranno due veterani della politica locale: il socialista Lidio Vallone e l’ex sindaco Costantino Massara. A Limbadi invece Pantaleone Mercuri e la consigliera di minoranza uscente Rosalba Sesto. Mentre a San Calogero, Antonio Calabria è il candidato designato dall’amministrazione uscente che si sfiderà con Giuseppe Muraca. A Monterosso si sfideranno il sindaco uscente Antonio Lampasi contro Giuseppe Rotiroti; a Maierato Malta contro Rizzello, a Ricadi Mobrici contro Tripodi, a Spilinga Marasco contro Contartese. A Cessaniti la sfida è invece più consistente. Si daranno battaglia nelle urne il sindaco uscente Francesco Mazzeo e gli
sfidanti Francesco Altieri e Pasquale Valenti. Così come a San
Gregorio: si sfideranno Carnovale, Lacquaniti e Farfaglia. Ad Acquaro, Giuseppe Barilaro, potrà esercitare le sue funzioni di sindaco per il terzo mandato considerando che contro di lui è stata presentata una lista utile solo per il quorum. Mentre a Zaccanopoli, paese di 600 abitanti sono state presentate 4 liste, di cui una interamente composta da pugliesi.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x