Ultimo aggiornamento alle 22:35
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Calabria, un morto e 150 denunce di infortuni sul lavoro da Covid 19

I dati dell’Inail nel periodo gennaio-agosto: maggiormente colpite le donne e la fascia d’età tra 35 e 49 anni

Pubblicato il: 06/10/2020 – 14:08
Calabria, un morto e 150 denunce di infortuni sul lavoro da Covid 19

CATANZARO In Calabria, nel periodo gennaio-31 agosto, si sono registrati un incidente mortale e 150 denunce di infortuni sul lavoro da Covid 19. Lo ha reso noto il direttore dell’Inail Calabria, Caterina Crupi, intervenendo a Catanzaro alla conferenza stampa di presentazione dell’intesa tra istituto e Unindustria sul tema della sicurezza sui luoghi di lavoro. Secondo l’Inail, le denunce di infortunio sul lavoro da Covid 19 hanno riguardato in Calabria per l’89,3% il settore della sanità e dell’assistenza, per il 2,7% il commercio, per il 2,7% la pubblica amministrazione: dal conteggio sono esclusi i medici di famiglia e i farmacisti perché non rientrano nella tutela assicurativa dell’istituto. Sul piano territoriale, il maggior numero di denunce di infortuni sul lavoro da coronavirus si è registrato in provincia di Cosenza (59): a seguire quelle di Catanzaro (57) e Reggio Calabria (21). Per l’Inail, infine, maggiormente colpite in Calabria sono state le donne (52% delle denunce) e la fascia di età tra i 35 e 49 anni (42%, segue quella tra i50 e i 64 anni con il 41,3%).

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x