Ultimo aggiornamento alle 20:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Bombardieri: «Migliaia di incroci telefonici, così abbiamo scoperto il poliziotto infedele»

Il procuratore di Reggio Calabria racconta l’inchiesta che ha portato a smascherare la talpa che avvertì i clan della Piana. «Indagine lunga e complessa per risalire al telefono da cui è partito il…

Pubblicato il: 14/10/2020 – 11:57
Bombardieri: «Migliaia di incroci telefonici, così abbiamo scoperto il poliziotto infedele»

REGGIO CALABRIA «È stata un’indagine lunga e complessa che ha richiesto uno sforzo tecnico imponente ai carabinieri del gruppo di Gioia Tauro e dell Ros centrale con esame ed incroci di migliaia e migliaia di dati telefonici che hanno consentito di individuare il telefono da cui è partito il messaggio che all’epoca avvisava Rosario Grasso dell’operazione in corso e che è costato il mancato arresto di ben 7 latitanti nell’operazione Ares, tutti successivamente catturati, e di riferire l’uso dell’apparecchio stesso all’indagato». Lo ha detto il Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, in merito all’operazione “Antenora” che ha portato stamattina all’arresto di un ex poliziotto in servizio nel porto di Gioia Tauro.
«Anche grazie alle dichiarazioni raccolte da altro indagato nel procedimento Ares, proprio uno di quelli sfuggiti inizialmente alla cattura, – ha aggiunto il Procuratore – è stato possibile ricostruire il coinvolgimento del soggetto arrestato, all’epoca in cui era in servizio nel porto di Gioia Tauro, in alcuni grossi traffici di sostanze stupefacenti riferibili a due pericolose organizzazioni criminali dì narcotrafficanti, già oggetto di processi a Torino ed a Palmi».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x