Ultimo aggiornamento alle 23:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

«Ha depotenziato Malattie infettive». I dubbi del primario calabrese su Zuccatelli

Raffaele Bruno, tra i primi medici ad affrontare il Covid nella trincea lombarda, si dice «perplesso» sulla scelta del nuovo super commissario alla Sanità

Pubblicato il: 08/11/2020 – 7:31
«Ha depotenziato Malattie infettive». I dubbi del primario calabrese su Zuccatelli

COSENZA «Il nuovo commissario appena nominato, nel corso della pandemia ha depotenziato il reparto di Malattie infettive. In tutto il mondo sono state potenziate! Perplesso!». Non è una critica al neo arrivato (al timone della sanità calabrese) Giuseppe Zuccatelli ma neanche un applauso. La perplessità non è politica ma medica e arriva da Raffaele Bruno, primario cosentino del reparto di Malattie infettive del “San Matteo” di Pavia che per spiegarla posta sul proprio profilo twitter un articolo del Corriere della Calabria e lo segnala con un tag al premier Giuseppe Conte e al ministro della Salute Roberto Speranza. Bruno è stato tra i primi medici ad affrontare il virus nella trincea lombarda e ha ricevuto una nomina anche nella task force voluta da Jole Santelli per predisporre le azioni anti Covid da intraprendere nella prima fase della pandemia.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x