Ultimo aggiornamento alle 21:54
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Emergenza sanitaria

Covid, 38 nuovi casi in provincia di Crotone

Sono 16 i contagi nel capoluogo. Manca ancora la casella del nuovo direttore sanitario dell’Azienda sanitaria provinciale

Pubblicato il: 06/03/2021 – 21:42
di Gaetano Megna
Covid, 38 nuovi casi in provincia di Crotone

CROTONE Sono 38 i nuovi positivi al Covid-19 della provincia di Crotone. Nel report diffuso questa sera dall’Azienda sanitaria provinciale i nuovi positivi risultano così distribuiti: uno a Cerenzia, due a Cotronei, 16 a Crotone, sette ad Isola Capo Rizzuto, uno a Melissa, dieci a Petilia Policastro e uno a Strongoli. I positivi complessivi sono 239: 16 ricoverati in ospedale (uno in una struttura di Catanzaro), 181 asintomatici e 42 sintomatici. Rispetto al report di ieri cresce il numero degli asintomatici, che passa da 148 a 181; fa un piccolo passo aventi il numero dei ricoverati nei reparti Covid, che passa da 15 a 16 e resta ferma a 42 il numero dei sintomatici. La novità è rappresentata dal fatto che, negli ultimi giorni, il contagio sta interessando anche le fasce più giovani della popolazione. Tra i contagiati si contano infatti diversi casi di bambini che frequentano la scuola dell’infanzia. Il contagio aumenta anche per le “cattive” abitudini della popolazione. Per tutta la mattinata di oggi tre auto piene di giovani studenti hanno strombazzato per le vie del centro della città pitagorica per annunciare la festa degli ultimi cento giorni di lezioni, quelli che ancora mancano per sostenere l’esame per il conseguimento del diploma. Comportamenti che, quasi certamente, contribuiscono a favorire la ripresa e la diffusione del contagio.

Direttore sanitario dell’Asp, ancora nessun nome

Intanto si registra che il commissario dell’Asp pitagorica, Domenico Sperlì, non ha ancora proceduto alla nomina del nuovo direttore sanitario dell’Azienda. Quando si è insediato alla guida dell’Asp pitagorica, lo scorso 8 gennaio, Sperlì ha confermato il direttore amministrativo in carica (Francesco Masciari), ma non quello sanitario (Pietro Brisinda). Per la scelta del direttore sanitario aziendale ha emanato un bando, che è scaduto lo scorso 25 gennaio. Sino ad oggi non si è saputo nulla su come Sperlì intenda procedere. Indiscrezioni circolate all’interno dell’Asp dicono che ci sono difficoltà. Tre professionisti hanno presentato la domanda, ma uno ha rifiutato l’incarico. Secondo queste voci la nomina dovrebbe essere fatta la prossima settimana. A rendere più difficile la scelta c’è la scarsa appetibilità dell’incarico. Sul piano economico un direttore di unità complessa che decidesse di accettare la nomina, potrebbe addirittura perdere qualcosa dal punto di vista economico.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb