Ultimo aggiornamento alle 10:17
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

lotta al covid

Speranza: «La campagna di vaccinazione va avanti»

L’annuncio del ministro della Salute, in audizione alle Commissioni riunite Affari sociali di Camera e Senato. «Nel secondo trimestre in arrivo oltre 50 milioni di dosi»

Pubblicato il: 17/03/2021 – 9:01
di lotta al covid
Speranza: «La campagna di vaccinazione va avanti»

«Il governo italiano considera i vaccini la prima vera chiave per chiudere questa stagione, quanto avvenuto nelle ultime ore non incrina la nostra fiducia, la campagna di vaccinazione va quindi avanti e dovrà accelerare anche con l’aumento delle dosi che avremo a disposizione, l’auspicio è che già da domani possa arrivare una risposta dall’Ema. Abbiamo massima fiducia e pretendiamo il massimo livello di sicurezza». Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, in audizione alle Commissioni riunite Affari sociali di Camera e Senato. «L’auspicio – aggiunge – è che già da domani arrivino rassicurazioni per rilanciare la campagna di vaccinazione. Nel secondo trimestre avremo in arrivo oltre 50 milioni di dosi e nel terzo trimestre avremo 80 milioni di dosi attese, questo significa che potremo avere una accelerazione molto significativa». «Pesano le varianti – continua il ministro – la Uk si trasmette più velocemente del 35-40%e ha toccato il 54% della totalità dei casi. Sono presenti anche varianti sudafricana, soprattutto nell’area di Bolzano, e quella brasiliana soprattutto nel Centro Italia. Con il criterio di 250 casi per 100mila per l’ingresso in zona rossa speriamo di piegare la curva. Quindi una situazione non semplice che richiede la massima cautela con l’impegno di tutte le istituzioni».

Ammodernamento della rete ospedaliera

«Saranno attuate opere di ammodernamento della rete ospedaliera con interventi per la
sanità digitale». E’ l’annuncio del ministro Speranza, che aggiunge: «l’ospedale deve diventare sempre più flessibile. Bisogna prevedere percorsi separati di accesso e pre-triage, oltre che servizi di telemedicina». «Investire nella trasformazione digitale del nostro sistema sanitario nazionale è una priorità ed è un lavoro che deve cominciare dal cuore stesso del sistema», continua. «Quello che serve – conclude – è una centrale di calcolo per elaborare la grande quantità di dati disponibili, anche per la costruzione di scenari. Questi mesi ci hanno insegnato l’importanza dei modelli predittivi, pertanto è necessario costruire un modello unico».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb