Ultimo aggiornamento alle 15:14
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

emergenza sanità

L’affondo dei sindacati contro Longo: «Operato insufficiente»

Dura presa di posizione di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl sulla gestione commissariale: «Situazione sempre più critica»

Pubblicato il: 30/04/2021 – 17:46
L’affondo dei sindacati contro Longo: «Operato insufficiente»

CATANZARO «Incoerenza, confusione, paralisi: ancora in panne la sanità calabrese». Lo affermano in una nota unitaria le segreterie regionali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, secondo cui «è con profondo rammarico, ma anche con piena consapevolezza che esprimiamo il nostro disappunto per l’ennesimo tentativo di dare alla sanità calabrese una guida all’altezza e ritrovarsi invece ancora con una guida deludente quanto a competenze manageriali e sanitarie. l’operato del commissario della sanità Longo si sta rivelando, giorno dopo giorno, decisamente insufficiente, nonostante la serie di attività declinate dallo stesso in Consiglio regionale».

«Male la campagna vaccinale»

A parere dei sindacati «la situazione nella nostra regione resta critica in tutte le strutture sanitarie e in molti centri calabresi, con gradi di contagio particolarmente elevati che pongono un quesito sempre attuale: v che fine ha fatto il tracciamento? Per intenderci, quello che le Usca, mai potenziate e messe a regime secondo gli standard nazionali, avrebbero dovuto attivare per tenere a bada i cluster di contagio? E i finanziamenti destinati a queste attività – si chiedono Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl – che fine hanno fatto?». Critiche anche sull’andamento della campagna vaccinale nel quale – sostengono i sindacati – «emergono particolari contraddizioni tra i tre piani vaccinali non efficacemente interconnessi che generano ancora oggi rallentamenti nella diffusione di somministrazioni ai soggetti più fragili e fughe incontrollate che riguardano fasce di popolazione che non avrebbero priorità. è davvero imbarazzante che sia lo stesso Commissario che, con argomentazioni molto discutibili espresse nel corso di una trasmissione televisiva, sia protagonista di una decisione che ha riguardato una parte di dipendenti pubblici, “i suoi”, senza tener conto di operare una concreta discriminazione in danno dei cittadini ultra ottantenni e più fragili che sono ancora in attesa del vaccino ed una differenziazione anche sullo stesso luogo di lavoro, la Cittadella regionale, o un distinguo con i dipendenti del Consiglio regionale, che rammentiamo ospita un Centro vaccinale, a cui ha posto rimedio con una pezza peggiore del buco, dando corso ad un accordo di parte, in spregio alle più elementari e corrette relazioni sindacali».

«Mancate risposte a tante sollecitazioni»

Ad oggi – aggiungono – «registriamo l’incapacità all’ascolto, o peggio l’inconsapevolezza dei ruoli e le mancate risposte alle innumerevoli sollecitazioni che le categorie di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl hanno indirizzato al commissario, a partire dall’ineludibile piano delle assunzioni, cogliendo il grido di allarme dei lavoratori della sanità in trincea, ma anche di alcuni manager che hanno subito il taglio dei piani di fabbisogno da parte della precedente gestione commissariale». Per Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl «il fallimento nell’adeguare il sistema assistenziale all’emergenza pandemica è sconfortante, dal mancato incremento dei posti letto all’inesistente riordino della rete ospedaliera e territoriale a fronte di una pioggia di risorse inutilizzate, mentre il virus continua a correre, procedure e appalti bloccati e i 40 milioni trasferiti dal governo alla Calabria col Decreto Rilancio impigliati da una inerzia burocratica paralizzante, al pari dei 140 milioni di fondi comunitari che l’Ue aveva consentito a riprogrammare in funzione dell’emergenza sanitaria, congelati dall’incapacità del Dipartimento della Salute, data la sua insufficienza di risorse». La nota è sottoscritta da Alessandra Baldari per la Fp Cgil, Luciana Giordano per la Cisl Fp ed Elio Bartoletti per la Uil Fpl.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x