Ultimo aggiornamento alle 1:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

emergenza covid 19

Ricoveri, in Calabria ospedali sotto la soglia di rischio ma sopra la media nazionale

Trend sempre più in diminuzione e livello di criticità lontano ma secondo i dati Agenas c’è ancora un certo sovraccarico in area medica

Pubblicato il: 22/05/2021 – 9:50
Ricoveri,  in Calabria ospedali sotto la soglia di rischio ma sopra la media nazionale

CATANZARO Dopo la grande paura di qualche tempo fa ora gli ospedali calabresi rifiatano, alla luce della riduzione ormai costante dei ricoveri da Covid 19, anche se i numeri della nostra regione restano sempre superiori alla media nazionale e in area medica si riscontra ancora un certo sovraccarico. In linea generale, nell’ultimo mese i ricoveri sono calati sensibilmente, passando dai complessivi 504 del 26 aprile ai 341 registrati ieri (27 in terapia intensiva), con il contestuale passaggio dalla precedente fase di saturazione di fine aprile alla situazione sostanzialmente sotto controllo di oggi. La Calabria dunque registra il costante svuotamento dei reparti di area medica e delle terapie intensive, anche se queste ultime ancora presentano, a volte, una tendenza al rialzo e da alcuni giorni sono stabili. Lo attestano anche le rilevazioni dell’Agenas, che parlano di trend in diminuzione di ricoveri anche se tra giovedì e venerdì le percentuali della Calabria sono rimaste invariate: per quanto riguarda i reparti Covid di area medica, al momento la Calabria ha un livello di occupazione di posti letto superiore alla media nazionale, il 33% rispetto al 16%, ma per fortuna sempre lontano dalla soglia di rischio del 40% che pure la Calabria qualche settimana fa aveva sfondato (toccando a fine aprile il 49%). Sul piano numerico, secondo i dati del bollettino della Regione i ricoveri in area medica tra ieri e oggi sono scesi ulteriormente di 11 unità (anche se questo sin linea percentuale non cambia la situazione). Stabile l’occupazione delle terapie intensive, al 18% da mercoledì: la Calabria tuttavia supera la media nazionale (che per l’Agenas è al 16%), ma almeno è lontana dalla soglia di rischio del 30% (e dal 33% di fine aprile).

La rilevazione Agenas aggiornata al 21 maggio
Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x