Ultimo aggiornamento alle 19:16
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’evento

Torna “MoMe Festival”, sarà dedicato alla memoria del corpo

Lunedì al Comune di Simeri Crichi la presentazione della terza edizione del progetto multiculturale. Il 10 giugno lo start

Pubblicato il: 05/06/2021 – 14:03
Torna “MoMe Festival”, sarà dedicato alla memoria del corpo

CATANZARO  Sarà dedicata alla “Memoria del corpo” la terza edizione del “MoMe Festival-Momenti di Memoria”, la manifestazione che punta a valorizzare e comunicare l’identità storico-culturale della vallata di Simeri Crichi. Il festival promosso dal comune di Simeri Crichi e co-finanziato dal Pac Calabria 2014-2020 (azione 1, tipologia 1.3, annualità 2019), in partenariato con l’associazione culturale Confine Incerto che cura il progetto fin dal 2018 nei suoi aspetti artistici e organizzativi. Si tratta di un progetto multi-culturale che mette insieme strettamente appuntamenti dedicati alla ricerca e formazione, musica, teatro, street art, trekking archeologico e performativo il coinvolgimento delle associazioni e dei produttori locali. “Dopo più di un anno di assenze e riduzioni della presenza e della prossimità riteniamo questo tema di grande attualità,il corpo come luogo della memoria,e narratore di memorie. Il corpo al centro del nostro sguardo – afferma il direttore artistico, Emi Bianchi – con le sue molteplici declinazioni, il corpo parlante e musicale nei cantieri di identità, linguaggio non verbale e di body percussion ad esempio, corpo lento e in ascolto con l’ambiente che si riappropria del ritmo della natura nei trekking archeologico e performativi, il corpo nella sua effimera essenza catturato dalla luce del sole nel cantiere di cianotipia, il corpo e i suoi oggetti nella mostra di Chirico, e molto altro. Ventitrè giorni di festival per ritornare in presenza senza filtri virtuali, sulla soglia delle nostra pelle che è l’unico strato sottile che ci separa dal mondo”. “Anche la grafica, curata da Vale Bale – aggiunge Giorgia Boccuzzi , codirettore artistico – in linea con il concept di quest’anno, rappresenta una memoria del corpo che abbiamo voluto far rifiorire e riaffiorare da tutti gli abbracci sommersi, mancati, negati”. Il festival partirà il 10 giugno con il primo cantiere – per concludersi martedì 29 giugno – ma il suo entusiasmo e lo spirito vivace degli artisti che lo animeranno porteranno una ventata di colori sul territorio giù da martedì 8 giugno, al lavoro sul murales. Il programma del Festival “MoMe” sarà presentato lunedì 7 giugno nel corso di una conferenza stampa che si terrà nella sala consiliare del Comune di Simeri Crichi, alla presenza del vicesindaco Eugenio Grande, dell’assessora alla Cultura Caterina Zangari, del direttore artistico Emanuela Bianchi e del co-direttore artistico Giorgia Boccuzzi.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb