Ultimo aggiornamento alle 20:58
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la vertenza

Terme Luigiane, i lavoratori occupano l’ingresso della Cittadella regionale

Al presidente facente funzioni, Nino Spirlì, i lavoratori chiedono di firmare il provvedimento per un nuovo affidamento

Pubblicato il: 16/06/2021 – 15:39
Terme Luigiane, i lavoratori occupano l’ingresso della Cittadella regionale

CATANZARO Nuovo capitolo nella la vertenza che vede impegnati i lavoratori delle Terme Luigiane. Un gruppo di dipendenti dello stabilimento termale hanno attuato un’occupazione pacifica e stanno stazionando nell’ingresso della Cittadella regionale di Catanzaro. Le maestranze, che stamane avevano indetto una manifestazione per chiedere ancora una volta lo sblocco della vertenza che mette a rischio la ripresa delle attività dello stabilimento termale di Guardia Piemontese, sono entrate all’interno dell’edificio e hanno manifestato la volontà di rimanervi, dicono, fino a quando «non otterranno risposte dalla Regione». Al presidente facente funzioni, Nino Spirlì, i lavoratori chiedono di firmare il provvedimento per un nuovo affidamento necessario a superare il conflitto in atto tra i Comuni di Guardia Piemontese e Acquappesa proprietari delle acque termali da una parte e la società di gestione  Sateca proprietaria delle strutture dall’altra. Allo stato, malgrado la stagione termale sia già iniziata, gli stabilimenti che, annualmente, forniscono fino a 500 mila trattamenti sono fermi e i lavoratori privi di occupazione.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb