Ultimo aggiornamento alle 23:50
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il dibattito

Pnrr, Malorgio a Cosenza: «Il problema non sono i fondi, ma come verranno investiti»

Sviluppo e infrastrutture i temi al centro del secondo incontro organizzato dalla Cgil di Cosenza

Pubblicato il: 14/07/2021 – 17:35
Pnrr, Malorgio a Cosenza: «Il problema non sono i fondi, ma come verranno investiti»

COSENZA «Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr): non un problema di quantità delle risorse, ma di qualità». È quanto ha dichiarato Stefano Malorgio segretario nazionale generale Filt Cgil intervenuto a Cosenza, al dibattito dal titolo ‘Missione 3 – infrastrutture per una mobilità sostenibile. Ricadute sul territorio’. Sviluppo e infrastrutture sono stati temi centrali della discussione della seconda giornata di incontri organizzata dalla Cgil Cosenza. «Noi qualche dubbio sul peso del Pnrr rispetto al Sud l’avevamo posto e adesso i nodi stanno venendo al pettine – aggiunge – è evidente che una regione come questa ha bisogno che tutti i fondi previsti siano riconfermati, perché da quei fondi passa la grande opportunità di questa terra».

Stefano Malorgio – segretario nazionale generale Filt Cgil

Il nodo infrastrutture

Tra gli intervenuti Nino Costantino, Umberto Calabrone segretario generale Cgil Cosenza, Gianni Angotti segretario generale Filt Cgil Cosenza, Franco Iacucci presidente della Provincia di Cosenza, Rosanna Nisticò docente Unical, Francesco Napoli presidente Confapi e Angelo Sposato segretario generale Cgil Calabria. «Per noi – ha poi aggiunto Stefano Malorgio – il problema della Calabria passa soprattutto da un problema infrastrutturale e dall’idea di che tipo di sviluppo si vuole per questa regione. Tema che non è mai stato sciolto completamente. Abbiamo qui una grande opportunità, che è il porto di Gioia Tauro, legato al sistema di accessibilità che può veramente collegarlo e renderlo competitivo». «Ovviamente il porto da solo non basta – chiosa Malorgio – bisogna ragionare di come metti attività attorno al porto e che tipo di attività intendi valorizzare. Quindi, per quello che ci riguarda, uno dei nodi strategici è questo, unito alle infrastrutture in genere per la Calabria, penso alla dorsale ionica, e al modello di sviluppo legato alle infrastrutture. Abbiamo bisogno di dare un’opportunità ai calabresi che si basano su un’idea di sviluppo ed è arrivato il tempo di pensare seriamente e realizzare questa idea».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x