Ultimo aggiornamento alle 21:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

ore frenetiche

Regionali, nel centrodestra vacilla l’alleanza con FdI. E Wanda Ferro non si tira indietro: «Sono sempre pronta»

Dopo l’ira della Meloni per le mancate nomine nel Cda Rai, l’accordo calabrese su Roberto Occhiuto potrebbe essere messo in discussione

Pubblicato il: 17/07/2021 – 12:35
Regionali, nel centrodestra vacilla l’alleanza con FdI. E Wanda Ferro non si tira indietro: «Sono sempre pronta»

LAMEZIA TERME Un’alleanza granitica, mai messa in discussione. Neanche quando la scelta del candidato alle prossime Regionali in Calabria è ricaduta su Roberto Occhiuto. Ma tra Fratelli d’Italia e il resto della coalizione di centrodestra qualcosa (molto) è cambiato nel corso degli ultimi tre giorni. E quello che sembrava certo, ora, lo è un po’ meno. A cominciare proprio dall’unità in Calabria. 

La “rabbia” di Giorgia Meloni

A far vacillare la barca dell’alleanza di centrodestra è stata l’esclusione dal nuovo Cda della Rai del partito di Giorgia Meloni. «Un atto deflagrante sul piano istituzionale e con conseguenze enormi sulla democrazia» aveva detto la leader di Fratelli d’Italia. Una presa di posizione apparsa ancora più netta quando la stessa Meloni ha disertato la presentazione del candidato a sindaco di Milano, Luca Bernardo. Gli alleati, Forza Italia in primis, hanno cercato di ricucire subito lo strappo, ma la distanza ancora c’è e potrebbe avere ripercussioni sugli accordi già presi da tempo in Calabria. 

Wanda Ferro: «Io sono pronta»

In queste ore FdI starebbe riflettendo se confermare l’intesa o correre in solitaria con Wanda Ferro, candidata molto forte sul territorio che «avevamo sacrificato in nome delle ragioni dell’alleanza». Proprio la Ferro, con una nota inviata nelle scorse ore, aveva sottolineato come finora Giorgia Meloni abbia «privilegiato l’unità» ma al tempo stesso ha confermato le sue “ambizioni” alla guida della Regione (o almeno ad una sua candidatura) sebbene, dice, «la scelta fatta dalla leader Giorgia Meloni, di riconoscere a Fi la candidatura per il dopo Santelli l’ho compresa e condivisa, perché noi abbiamo sempre puntato su unità e correttezza nel centrodestra». Ma poi ammette: «Sono ore frenetiche, noi abbiamo sempre onorato gli impegni, vorremmo andare insieme ovunque, ma potrebbe accadere che il rapporto di fiducia venga meno, allora, a quel punto si potrebbero cambiare le scelte fatte». 

Ritrovare l’unità contro il centrosinistra

E mentre Forza Italia ostenta sicurezza, certi di vincere lo stesso con Occhiuto anche senza l’appoggio in Calabria di FdI, il vero obiettivo è trovare, e in fretta, un modo e una soluzione per riattaccare i pezzi di un vaso ancora non del tutto distrutto e di non complicare la via verso le elezioni che, da spianata come sembrava fino a qualche giorno fa, adesso si presenta con qualche insidia in più, dall’alleanza a sorpresa tra il centrosinistra guidato dalla scienziata Amalia Bruni e il ritrovato Carlo Tansi, allo scontro interno che no, non era proprio previsto.  

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb