Ultimo aggiornamento alle 18:28
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 6 minuti
Cambia colore:
 

la kermesse

Il Magna Graecia Film Festival diventa maggiorenne, Catanzaro si conferma capitale del cinema

Presentato il cartellone della nuova edizione, in programma dal 31 luglio all’8 agosto. Tra gli ospiti Bonolis, Marco Risi e Peter Greenaway

Pubblicato il: 20/07/2021 – 13:42
Il Magna Graecia Film Festival diventa maggiorenne, Catanzaro si conferma capitale del cinema

CATANZARO Anteprime nazionali ed internazionali, masterclass d’eccezione con grandi registi come Marco Risi e Peter Greenaway, performance musicali e tantissimi ospiti tra cui Paolo Bonolis, animeranno il programma della 18esima edizione del Magna Graecia Film Festival dal 31 luglio all’8 agosto a Catanzaro. L’evento è stato presentato oggi in una conferenza stampa alla presenza del fondatore e direttore del Mgf Gianvito Casadonte. Nove giorni di proiezioni, con un totale di 32 titoli, abbracceranno idealmente tutta la città, dal mare fino al centro storico del capoluogo calabrese, per un’edizione destinata a rappresentare per l’ennesima volta un importante momento di crescita culturale ma anche di aggregazione e coesione sociale.

Il cartellone

Molto ricco, praticamente raddoppiato rispetto alle precedenti edizioni, il cartellone del Magna Graecia Film Festiva 2021. Si parte con il concorso tradizionale dedicato alle Opere prime e seconde italiane (area Porto di Catanzaro), che presenterà, tra i film in programmazione, alcuni dei lavori più apprezzati della stagione come “Tutti per Uma” di Susy Laude, “Il mio corpo vi seppellirà” di Giovanni La Parola, “Est – Dittatura Last Minute” di Antonio Pisu e “Regina” di Alessandro Grande. Al concorso tradizionale, quest’anno si affiancheranno due nuove sezioni. Quella dedicata ai giovani autori emergenti del panorama mondiale (Supercinema), curata da Silvia Bizio, che proporrà, in particolare, tre anteprime nazionali: dalla Gran Bretagna “Supernova” di Harry Macqueen e “After love” di Aleem Kham e il palestinese “200 metri” di Ameen Nyafeh. La seconda nuova finestra dedicata agli esordi nel documentario e al cinema del reale (Chiostro del Complesso San Giovanni), curata dal giornalista Antonio Capellupo, presenterà, nell’ambito della selezione, titoli come “The Rossellinis” di Alessandro Rossellini, “Climbing Iran” di Francesca Borghetti e “In prima linea” di Matteo Balsamo e Francesco Del Grosso. Anche in questa edizione tornano le masterclass che offriranno al pubblico l’occasione di vivere incontri speciali con i grandi del cinema. A Catanzaro arriveranno John Savage, che ha recitato in oltre 300 film e ruoli televisivi, dal debutto ne “Il Cacciatore” di Michael Cimino passando per i leggendari ruoli da protagonista ne “Il Padrino parte III” e nel musical “Hair”; Peter Greenaway, artista d’avanguardia, pittore e regista tra i più eclettici e provocatori del cinema contemporaneo, accompagnato dalla moglie e regista Saskia Boddeke; Remo Girone, veterano del cinema, della tv e del teatro italiano che racconterà la sua carriera lunga quasi cinquant’anni; Marco Risi, regista, sceneggiatore e produttore, il cui nome è legato a successi come “L’ultimo Capodanno” e “Fortapàsc” con il compianto Libero De Rienzo, che Casadonte ha omaggiato nel corso della conferenza stampa.
La giuria delle opere prime e seconde nazionali sarà composta da Pappi Corsicato (presidente), Marco Bocci, Ivan Carlei, Francesco Ghiaccio, Claudio Noce e Teresa Saponangelo; la giuria della sezione internazionale da John Savage (presidente), Gianluca Guzzo e Caterina Shulha; la giuria dei documentari da Gloria Giorgianni (presidente), Luca Martera e Roberto Orazi.

Eventi speciali e ospiti

Tra gli eventi speciali del Festival: l’intervista Paolo Bonolis sul libro “Perché parlavo da solo” (Rizzoli), intervista che l’organizzazione confida di affidare a Giovanni Minoli, commissario della Film Commission Calabria; il tributo per il centenario dalla nascita di Nino Manfredi con la proiezione di “Per grazia ricevuta”, a cinquant’anni dall’uscita in sala, presentato dalla figlia Roberta; la presentazione di “Mila”, cortometraggio internazionale d’animazione 3D di Cinzia Angelini; l’anteprima nazionale di “Opera prima” di Tayu Vlietstra, allievo di Bertolucci. Spazio anche ai talenti del territorio con Sguardi di Calabria: si segnalano, tra gli altri, “Il sogno di Jacob” di Luigi Veneziano, “Respirando con la musica – La vita di Vincenzo Scaramuzza” di Maria Pia Cerulo e “Le Rughe” di Maurizio Paparazzo. Tantissimi gli ospiti che sfileranno sul red carpet catanzarese: tra gli altri Francesco Pannofino, Alessandro Haber, Francesco Montanari, Michela Giraud, Rocio Munoz Morales, Lodo Guenzi, Eleonora Giovanardi, Laura Freddi. A presentare le serate sarà Carolina Di Domenico, affiancata per la finale da Federico Russo. Previste anche le performance musicali, chitarra e voce, di Emit ed Eugenio Cesaro. Già annunciata la madrina: l’attrice e modella Greta Ferro, che ha esordito al cinema con il thriller “Weekend” di Riccardo Grandi e, quest’anno, è stata sul set del nuovo film di Luca Lucini, “Io e mio fratello”.

Casadonte: «Il nostro obiettivo è esser resilienti»

«Quest’anno il Magna Graecia Film Festival festeggia la maggiore età ma con un entusiasmo ancora maggiore», ha esordito Casadonte in conferenza stampa. «Raccontare la Calabria positiva nonostante le difficoltà – ha aggiunto Casadonte – non è facile, ma bisogna essere resilienti, e qui cito il catanzarese don Mimmo Battaglia, oggi arcivescovo di Napoli, che in un messaggio mi ha raccomandato di essere resilienti e noi vogliamo esserlo, perché a noi non piace essere quelli che si lamentano e basta. Il nostro obiettivo». Insieme a Casadonte, nella conferenza stampa moderata dal giornalista Domenico Iozzo, Antonio Capellupo, che ha illustrato nel dettaglio l’intero cartellone, e il presidente del Consiglio comunale Marco Polimeni, che ha portato anche i saluti del sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo.

Un festival 5.0

Casadonte ha inoltre ricordato che «il Magna Graecia Film Festival di Catanzaro si proietta nel futuro 5.0 abbracciando il paradigma dell’innovazione e lanciando il progetto strategico Nexstory in collaborazione con l’acceleratore Entopan Innovation e il system integrator WebGenesys. L’obiettivo di questa partnership è far sì che il Magna Graecia Film Festival possa diventare un luogo di incontro e di racconto del futuro delle nuove tecnologie e dell’innovazione, in collaborazione con i principali operatori nazionali ed internazionali di settore». La piattaforma www.nexstory.it, promossa da una omonima start-up innovativa partecipata dai soggetti promotori, sarà on-line entro la fine del 2021 per avviare le attività in vista dell’edizione 2022 del Magna Graecia Film Festival. Il team di www.nexstory.it, guidato dal catanzarese Sergio Scarpino, sarà composto da giovani calabresi appassionati di cinema. Il Magna Graecia Film Festival aderisce anche alla rete dei festival sostenibili e plastic free – per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della tutela dell’ambiente, dei borghi e delle spiagge – sposando la campagna promossa da Agis e Italiafestival.

Le misure anti Covid 19

Per accedere agli eventi serali nelle tre location, occorrerà prenotarsi gratuitamente sulla piattaforma liveticket.it. Per le masterclass sarà necessario inviare una e-mail con i propri dati a prenotazioneventi@mgff.it. Chi non seguirà la procedura, potrà accedere agli eventi solo in caso di posti rimasti disponibili. Il pubblico dovrà esibire il green pass o il referto di un tampone molecolare o antigenico effettuato nelle ultime 48 ore. Le misure anti-covid sono predisposte nel rispetto delle disposizioni nazionali vigenti e potranno subire delle modifiche durante il Festival. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb