Ultimo aggiornamento alle 20:58
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

il caso

Daspo dopo l’aggressione, Saladini: «Violenza non può inquinare lo sport»

Il presidente della società Fc Lamezia commenta la decisione del questore di Catanzaro. «La nostra squadra è un simbolo per tutti»

Pubblicato il: 25/09/2021 – 12:06
Daspo dopo l’aggressione, Saladini: «Violenza non può inquinare lo sport»

LAMEZIA TERME «Abbiamo appreso che il Questore di Catanzaro Mario Finocchiaro ha emesso quattro provvedimenti di Daspo nei confronti delle persone identificate come gli aggressori del nostro Presidente Felice Saladini e vice Angelo Ferraro». È quanto si legge in una nota diffusa dalla società Fc Lamezia.
I fatti si sono svolti nella notte tra il 3 e il 4 settembre a Lamezia Terme dopo l’evento di presentazione della squadra. Il presidente Saladini ha dichiarato: «Ringrazio gli inquirenti per la rapidità con cui hanno identificato i responsabili ed emesso i provvedimenti. Ringrazio, soprattutto, gli uomini e le donne del commissariato di Lamezia Terme e il dirigente Antonino Cannarella, che mi hanno dimostrato da subito la piena vicinanza
dello Stato. Non si può accettare che la violenza inquini lo sport. Lo chiede tutta la città che si è mobilitata anche a seguito di questo evento e ha trovato un nuovo stimolo di coesione nel progetto del Lamezia Terme che nasce proprio per promuovere coesione e impegno sociale. La nostra squadra oltre a essere un simbolo dello sport è ora davvero un simbolo per tutti noi».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb