Ultimo aggiornamento alle 23:12
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

Calabria al voto

Amministrative 2021, otto i Comuni al voto nel Vibonese e cinque nel Crotonese – I NOMI

Turno unico per tutti i centri delle due province chiamati alle urne. Sono tutte cittadine sotto i 15mila abitanti

Pubblicato il: 03/10/2021 – 7:05
di Roberto De Santo
Amministrative 2021, otto i Comuni al voto nel Vibonese e cinque nel Crotonese – I NOMI

CATANZARO In questa tornata elettorale saranno interessati al voto anche 8 comuni della provincia di Vibo Valentia e 5 del Crotonese. Per tutti e tredici si tratta di piccoli centri, cioè sotto i 15mila abitanti per cui per tutte queste realtà il voto espresso in questo turno elettorale determinerà l’elezione del sindaco e del consiglio comunale che guiderà i rispettivi comuni per i prossimi 5 anni. Da qui l’importanza di queste giornate elettorali.

I Comuni al voto nel Vibonese

Le sfide elettorali sull’intero territorio della provincia di Vibo Valentia riguarderanno dunque otto comuni. Al voto saranno complessivamente chiamati 19.601 elettori che dovranno dunque determinare il futuro delle loro realtà. In particolare si tornerà alle urne a Brognaturo, Dasà, Filadelfia, Francica, Joppolo, Polia, Sant’Onofrio e Zambrone.
Ed ecco i candidati sindaco dei rispettivi comuni:

Brognaturo

Sfida a due a Brognaturo dove Rossana Tassone appoggiata dalla lista“Continuare a servire il popolo” cercherà di divenire sindaco. Ad opporsi Giuseppe Salvatore Tassone sostenuto da “Noi per Brognaturo”.

Dasà

A Dasà è sfida a tre per la carica di sindaco. Raffaele Scaturchio appoggiato dallo schieramento “Dasà insieme” punta a rimanere in carica come primo cittadino. A frapporsi Francesco Filardo sostenuto dalla lista “Gli ulivi” e Antonio Rocco Portaro con la sua “Dasà nel cuore”.

Filadelfia

Ci sono tre sfidanti per ottenere la fascia tricolore a Filadelfia. Si tratta di Anna Bartucca appoggiata dalla lista “Coraggio Filadelfia”, Antonio Carchedi (Attivamente per Filadelfia) e Francesco Zoccali (Filadelfia Insieme).

Francica

Due gli sfidanti alla carica di primo cittadino di Francica. A Michele Mesiano sostenuto dallo schieramento “Liberi di cambiare per il bene di Francica” si oppone Giuseppe Fogliaro con la lista “Francica”.

Joppolo

E sarà sfida a due anchea Joppolo.A scendere in campo Valerio Mangialardo con la lista “Joppolo nel cuore” contro il quale è schierato Giuseppe Dato sorretto dalla sua “Cambiamo Joppolo”

Polia

Due i candidati a sindaco anche a Polia. A Maria Umbro sostenuta dalla sua “Insieme si può” si oppone Luca Alessandro appoggiato dalla lista “Polia 18.0”.

Sant’Onofrio

Tenterà di proseguire la sua esperienza da sindaco di Sant’Onofrio Onofrio Maragò. Alla sua lista “Tre spighe” si opporrà Antonio Pezzo con lo schieramento “Coraggio Sant’Onofrio”.

Zambrone

Anche a Zambrone ci sarà il tentativo di mantenere l’incarico di primo cittadino. Il sindaco uscente Corrado Antonio L’Andolina con “Identità e futuro per Zambrone” punta, infatti, nuovamente a rimanere in sella. Ad opporsi Maria Carmela Epifanio sostenuta dalla lista “Rinascita per Zambrone”

I candidati sindaco del Crotonese

Nel Crotonese saranno cinque i Comuni che vedranno rinnovato il Consiglio comunale e l’amministrazione civica. I cittadini dovranno anche in questo caso presentarsi alle urne per votare oltre i loro rappresentanti in seno al Consiglio regionale quelli che dovranno guidare le sorti dei rispettivi enti locali. Si voterà in particolare a Casabona, Cotronei, Crucoli, Pallagorio e Petilia Policastro. Ecco gli schieramenti in campo:

Casabona

Dopo lo scioglimento per infiltrazione mafiosa disposta dal Consiglio dei ministri nell’ottobre del 2018, anche a Casabona si tornerà alle urne. In corsa per la carica di primo cittadino ci sono due sfidanti: Domenico Capria e Francesco Seminario. I due sono sostenuti da un’unica lista a supporto e rispettivamente da: “Il bene comune” e da “Ripartiamo”.

Cotronei

Saranno quattro, invece, i contendenti a Crotonei per occupare la poltrona di sindaco. Due di area di centrosinistra – Antonio Ammirati e Pietro Secreti – uno di ispirazione di centrodestra – Francesco Antonio Tedesco – ed infine Salvatore Chimento espressione delle associazioni locali.

Crucoli

A circa tre anni dal voto dopo lo scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazione mafiosa, anche il comune di Crucoli torna alle urne. Ma sarà solo una corsa per raggiungere il quorum e rendere valide le consultazioni, visto che l’unica lista ammessa al voto è “Rinascita e cambiamento” che sostiene la candidatura a sindaco di Cataldo Librandi.

Pallagorio

Sfida a due anche a Pallagorio. Al sindaco uscente, Umberto Lorecchio con la lista “Per Pallagorio”, si oppone una donna: Gina Spina. La consigliera provinciale del Partito democratico – sostenuta dallo schieramento “Uniti” – cercherà così di interrompere l’azione amministrativa portata avanti dall’ex primo cittadino espressione del centrodestra.

Petilia Policastro

Dopo lo scioglimento anticipato dell’amministrazione comunale in seguito alle dimissioni di massa di diversi consiglieri comunali conseguenti all’inchiesta giudiziaria che ha travolto l’ex sindaco Amadeo Nicolazzi, si torna al voto anche a Petilia Policastro. Per una poltrona da sindaco corrono due candidati. Si tratta di Simone Saporito e Giovanbattista Scordamaglia. Alla lista “Insieme” che sostiene quest’ultimo si oppone la civica “Petilia Rinasce” a supporto dell’ex presidente facente funzione della Provincia di Crotone. (r.desanto@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb

x

x