Ultimo aggiornamento alle 23:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

La denuncia

Graziano: «Mandarini spagnoli venduti cari. Mentre i nostri sono sottopagati»

Il consigliere regionale dell’Udc denuncia la disparità di trattamento di prezzo. E annuncia: «Presto una regolamentazione del marchio IGP Calabria»

Pubblicato il: 13/11/2021 – 11:13
Graziano: «Mandarini spagnoli venduti cari. Mentre i nostri sono sottopagati»

CORIGLIANO ROSSANO «In Calabria, sullo Jonio, a Corigliano-Rossano si vendono i mandarini spagnoli (ad un prezzo consistente) mentre le nostre clementine (quelle vere) anche quest’anno rischiano di rimanere sugli alberi a causa di altissimi costi di produzione a fronte di costo d’acquisto imposto dalla GDO che rasenta la misera nullità L’esempio Tigros è lampante (le clementine della Sibaritide vendute a 80centesimi al kilo)». Lo denuncia il consigliere regionale dell’Udc Giuseppe Graziano sul proprio profilo Facebook pubblicando anche un cartello con i prezzi praticati in un supermercato della zona che prosegue «Sapete perché accade questo? Perché gli spagnoli sono più organizzati di noi». «Noi invece non siamo per nulla organizzati – sottolinea – non facciamo squadra e abbiamo un marchio IGP che tutela poco il prodotto».
«Nell’allora campagna elettorale per le comunali di Corigliano-Rossano – ricorda il consigliere regionale – proposi un’idea che credo oggi sia ancora valida e risolutiva di una grande questione: quella di istituire un marchio a denominazione comunale di origine (la De.Co.) delle clementine di Corigliano-Rossano (il 90% del prodotto calabrese si produce qui), con un regolamento rigidissimo e paletti ferrei per evitare che le grandi catene commerciali vengano qui ad imporre prezzi e tempi di mercato». «Ma soprattutto per eliminare la cattivissima abitudine di spacciare per prodotto locale merce che arriva dall’estero e di qualità misera acquistata a pochissimi centesimi di euro».

«Se ciò avviene, siamo tutti colpevoli»

Lo stesso consigliere regionale nei giorni scorsi sempre sul tema Graziano aveva segnalato la disparità di trattamento economico per la produzione delle clementine della zona. Tanto da esprimere «amarezza e disprezzo».
«La storia delle clementine vendute sui banchi alimentari del nord a 80 centesimi al kilo – ha sottolineato – è una mortificazione enorme non solo per i produttori ma soprattutto per il territorio che evidentemente non sa tutelare la forza economica e la qualità dei propri agrumi».
«Se questo continua ad accadere – ha tuonato – siamo tutti colpevoli. Colpevoli di non saper fare le scelte giuste». Da qui la proposta. «In questa nuova legislatura regionale – ha detto Graziano – mi farò presto promotore di un’iniziativa che riveda la regolamentazione del marchio IGP per la Clementina di Calabria. È inutile girarci attorno, la vera clementina si produce nella Piana di Sibari a Corigliano-Rossano, non altrove».
«Non solo – ha aggiunto – credo sia giunto il momento che produttori e grossisti del nostro territorio debbano iniziare a parlare con una voce sola e nell’interesse di tutti. La siccità patita l’estate scorsa e che ha portato gli agrumicoltori a mettere in campo spese extra per portare a maturazione i frutti non può essere ripagata con prezzi stracciati sul mercato. Non esiste».
«Così come non possono avere ragione d’esistere – ha detto ancora l’esponente Udc – i disguidi frequenti di alcuni enti consortili. Gli stessi consorzi che da mesi non pagano i propri dipendenti, ai quali va tutta la mia solidarietà, e che salassano i proprietari dei fondi agricoli con bollette da capogiro o comunque non congrue rispetto ai servizi garantiti. È una vergogna. Lo dico con molta schiettezza: non possiamo consentire che questa situazione continui a ripetersi in silenzio». «Serve agire e assumere provvedimenti immediati – ha concluso – per dare ai cittadini la reale percezione del cambiamento».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x