Ultimo aggiornamento alle 23:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 6 minuti
Cambia colore:
 

le reazioni

«Lo Stato faccia sentire la sua vicinanza al comune di Siderno»

Solidarietà da Letta, Oddati, Graziano, Boccia e Bruni. «Fragomeni non è sola». Occhiuto: «Regione al vostro fianco». La vicinanza di Speziali

Pubblicato il: 15/11/2021 – 9:32
«Lo Stato faccia sentire la sua vicinanza al comune di Siderno»

ROMA «A poco più di un mese dalle elezioni a Siderno si sono già verificati diversi atti intimidatori verso la nuova amministrazione comunale guidata da Mariateresa Fragomeni. La ‘ndrangheta sta cercando in tutti o modi di far capire chi comanda. Serve una reazione corale dello Stato. Mariateresa e gli amministratori di Siderno devono sentire al loro fianco il peso e la forza dello Stato». A dirlo, Nicola Oddati della direzione nazionale del Partito Democratico. Anche il segretario del Pd, Enrico Letta, ha espresso su twitter la propria vicinanza. «Ci stringiamo attorno a Maria Teresa Fragomeni sindaca di Siderno oggetto di intimidazioni e minacce. La solidarietà di tutti noi a Maria Teresa e il sostegno al lavoro di rinnovamento che deve continuare. Il cambiamento non verrà arrestato».

La solidarietà del Partito Democratico calabrese

«L’escalation di attacchi criminali di cui è vittima la comunità, fin dall’insediamento della nuova amministrazione comunale, ci preoccupa per la tracotanza con cui si ripetono e ci impegna al fianco del sindaco Mariateresa Fragomeni, della sua giunta e dell’intero consiglio comunale, affinché la città possa tornare a respirare attraverso una gestione sana e trasparente». Così il commissario regionale del Pd, Stefano Graziano, che esprime solidarietà verso l’amministrazione a nome di tutto il partito.

Occhiuto: «Avrete la Regione al vostro fianco»

Ance il presidente della Regione Roberto Occhiuto è intervenuto dopo gli attentati: «Solidarietà al sindaco di Siderno, Maria Teresa Fragomeni, e a tutta l’amministrazione comunale del Comune reggino per le nuove e inaccettabili intimidazioni subite. Andate avanti, maggioranza e opposizione, per il bene dei vostri concittadini: avrete la Regione al vostro fianco».

La vicinanza di Amalia Bruni: «Non sarete lasciati soli»

Amalia Bruni, leader dell’opposizione in Consiglio Regionale, commenta duramente le pesanti intimidazioni avvenute nel Comune di Siderno. «Due mezzi incendiati del Comune, parcheggiati nel deposito sotto la tribuna centrale dello stadio comunale. Qualche settimana fa sono state bruciate le auto del consigliere comunale Mimmo Catalano e una busta con all’interno un proiettile è stata lasciata sul davanzale dell’ufficio elettorale. Episodi accaduti a pochi giorni dall’insediamento della nuova amministrazione guidata dal sindaco Mariateresa Fragomeni, eletta con un vasto consenso.  E’ palese che l’amministrazione si trovi sotto tiro, ma chi si nasconde dietro questi atti vigliacchi non può e non deve intimidire, attendiamo con fiducia che la magistratura e le forze dell’ordine faranno chiarezza in ordine a questi episodi criminali, assicurando alla giustizia chi tenta di minare la legalità e la sicurezza. Solidarietà e affetto al sindaco Fragomeni e alla sua cittadinanza, non sono soli, hanno vicino i calabresi onesti, le Istituzioni sane e intere comunità che si battono da sempre per la legalità e per la democrazia. Nessuno dovrà mai condizionare chi amministra nell’esclusivo interesse dei cittadini e per il bene della collettività».

Boccia: «Fragomeni non è sola, il Pd è con lei»

«Tutta la comunità del Partito Democratico si stringe attorno a Mariateresa Fragomeni e alla città di Siderno per le vili minacce ricevute dalla sindaca e dall’amministrazione. Chi minaccia con la forza il nuovo corso appena iniziato dell’amministrazione Fragomeni sarà schiacciato dalla legge. Forze dell’ordine e magistratura hanno il nostro massimo sostegno per assicurare questi balordi alla giustizia. Non permetteremo che Siderno torni nel buco nero del passato. Siderno merita un futuro lontano da intimidazioni, violenza e criminalità. Mariateresa non è sola, l’ho sentita al telefono, è una combattente e noi combatteremo con lei e con la sua amministrazione per schiacciare sul nascere ogni istinto criminale per assicurare ai sidernesi una prospettiva di legalità e trasparenza». Così Francesco Boccia, deputato Pd e responsabile Regioni e Enti locali della Segreteria nazionale.

Speziali (Noi con l’Italia): «Il nostro sostegno non mancherà»

Solidarietà anche da Vincenzo Speziali, coordinatore regionale di Noi con l’Italia e Federazione popolare dei Democratici cristiani: «Intendo manifestare la mia più sincera vicinanza all’Amministrazione Comunale di Siderno, paese che mi vede originario per via materna, ricordando di essere, con orgoglio il nipote diretto del Sen. Francesco Calauti.Al Sindaco Mariateresa Fragomeni, alla sua Giunta e a tutto il Consiglio Comunale, anche a nome della mia forza politica, rappresentata in loco e a livello provinciale, anche e così brillantemente da Riccardo Ritorto, desideriamo garantire il nostro sostegno, nella fase in corso in cui un presidio dello Stato viene attaccato, poiché è inconcepibile come vi sia qualcuno il quale possa credere di imporre malaffare, aggressione e illegalità, ai danni dei cittadini onesti e delle Istituzioni. Per quanto ci riguarda, confidiamo nei presidi statuali e democratici, a partire dal Prefetto di Reggio Calabria che invitiamo a tal proposito di convocare il Comitato Provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico, ma allo stesso tempo presidieremo civilmente e politicamente alfine di non lasciare soli coloro i quali, legittimamente, amministrano la cosa pubblica, pur nel rispetto dei ruoli di maggioranza e opposizione».

Magorno: «Ferma condanna per gli atti intimidatori»

Il senatore di Italia Viva: «Bruciati due mezzi del comune a Siderno è l’ultimo episodio di un’escalation di atti intimidatori che condanniamo fermamente. Tutta la nostra vicinanza e la nostra solidarietà alla Sindaca Fragomeni e agli amministratori della città. Saremo sempre al fianco di chi opera per la legalità».

Calabrese: «Liberare la Locride del marcio che ha infangato la sua storia»

«Quanto sta accadendo a Siderno è molto grave e inaccettabile. Esprimo sincera vicinanza al sindaco Maria Teresa Fragomeni e a tutta la comunità sidernese. Il percorso di risalita che la parte onesta e positiva di Siderno desidera non può e non deve subire rallentamenti a causa di uno sparuto manipolo di criminali che cercano con azioni vili e indegne di incutere timore alle istituzioni democratiche. La ‘ndrangheta e le forze occulte e negative che tanto male hanno fatto alla Locride devono essere isolate, combattute e contrastate senza se e senza ma. Anche se il percorso è lungo e pieno di insidie non bisogna indietreggiare piuttosto fare fronte comune con la sinergia di tutte le forze positive. L’obiettivo comune di tutte le Istituzioni è quello di liberare la Locride da quella parte marcia e velenosa che ha infangato la storia di un territorio bellissimo». Le dichiarazioni di Giovanni Calabrese, sindaco della città di Locri.

Bruno Bossio: «Dovere di alzare una barriera contro i clan»

«Era già chiaro sin dai precedenti atti intimidatori la gravità del pressing criminale che si è materializzato attorno all’amministrazione comunale di Siderno, subito dopo l’elezione a sindaco di Maria Teresa Fragomeni». Ad affermarlo è la parlamentare del PD, Enza Bruno Bossio, che aggiunge: «ll rogo di due auto in dotazione al Comune, avvenuto ieri notte, purtroppo conferma l’assoluta gravità della situazione e il dovere di alzare una barriera di protezione attorno a questa comunità esposta oltre ogni limite all’aggressività di mani criminali». «Bene ha fatto – prosegue la deputata dem – il segretario nazionale del Pd a manifestare la sua solidarietà e in queste ore di inquietudine ci conforta la presenza del prefetto Massimo Mariani, che oggi pomeriggio sarà a Siderno, e al quale – nel corso di una telefonata avuta qualche ora fa – ho assicurato ogni forma di collaborazione istituzionale per segnare un impegno di tutti dalla parte di Maria Teresa Fragomeni e della sua gente. Confidiamo, inoltre, sul fatto che gli organi giudiziari e investigativi facciano rapidamente piena luce su quanto sta accadendo a Siderno».


Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x