Ultimo aggiornamento alle 16:23
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

il procedimento

“Patenti facili”, rinviati a giudizio gli imputati che hanno scelto il rito ordinario

Coinvolto anche un 64enne della provincia di Cosenza, titolare di alcune autoscuole a Praia a Mare ed in altri comuni del cosentino

Pubblicato il: 03/12/2021 – 14:59
“Patenti facili”, rinviati a giudizio gli imputati che hanno scelto il rito ordinario

ROMA Truffa, falso e riciclaggio di valori bollati. Sono le accuse mosse nei confronti dei presunti componenti di una banda sgominata durante l’operazione denominata “Patenti facili” eseguita nel 2019 dalla squadra mobile di Roma. Questa mattina è arrivata la decisione dei giudici che hanno disposto il rinvio a giudizio per tutti gli imputati che non hanno richiesto riti alternativi. La prossima udienza si terrà a maggio 2022. Per gli altri imputati, il processo partirà a giugno 2022.

L’inchiesta

Dalle indagini è emerso il sistema che sarebbe stato messo in piedi da alcune autoscuole che avrebbero concesso l’abilitazione alla guida dietro il pagamento di somme in denaro che oscillavano tra i 2.000 e i 3.500 euro. I candidati, sebbene impreparati, avrebbero ricevuto via telefono le soluzioni ai quesiti della prova. Coinvolto anche un 64enne della provincia di Cosenza, titolare di alcune autoscuole a Praia a Mare ed in altri comuni del cosentino. (f.b.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb