Ultimo aggiornamento alle 12:38
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

la sentenza

Camera di Commercio, scelta illegittima a Reggio. Rischio tsunami per Unioncamere

Il Tar del Lazio annulla la nomina di Tramontana dopo il ricorso di Abi. Effetto domino sulle elezioni per la presidenza regionale degli enti

Pubblicato il: 14/12/2021 – 16:48
Camera di Commercio, scelta illegittima a Reggio. Rischio tsunami per Unioncamere

CATANZARO «Il decreto del presidente della Giunta Regionale numero 241/2019, con il quale è stato assegnato il seggio per il settore del credito e delle assicurazioni a Confindustria Reggio Calabria, e il decreto del Presidente della Giunta Regionale numero 284/2019, con il quale è stato conseguentemente nominato il dottore Tramontana a ricoprire tale seggio, sono dunque illegittimi nella parte in cui la rappresentanza del settore de quo è stata assegnata, nella composizione del consiglio camerale, ad un’organizzazione, quale Confindustria Reggio Calabria, non svolgente, per tutte le sopra esposte ragioni, attività statutariamente rappresentative di quello specifico settore».

tramontana presidente unioncamere
Antonino Tramontana

La formuletta burocratica contenuta nella sentenza del Tar del Lazio rischia di diventare uno tsunami per il sistema della Camere di Commercio in Calabria. Perché accoglie il ricorso di Abi riguardo alla costituzione del Consiglio camerale della Camera di commercio di Reggio Calabria e del decreto del presidente della giunta regionale che nominava i componenti e convocava l’assemblea. L’effetto domino, però, si estende a tutta la Regione: Antonino Tramontana, nominato nel seggio conteso, è diventato presidente dell’Ente camerale e, da qualche settimana, siede sulla poltrona più importante di Unioncamere Calabria. Per i giudici amministrativi, però, il posto nella Cciaa di Reggio non gli spetta. E tutto ciò che è arrivato in conseguenza di quella scelta viene messo in dubbio, dalla presidenza della Camera reggina fino all’elezione al vertice di quella regionale. È un terremoto per il quale, secondo quanto è stato possibile apprendere, la Camera di Commercio di Reggio ha già convocato una prima riunione. 

Il ricorso di Abi contro Confindustria Reggio Calabria

Il caso nasce nel 2019, quando il seggio destinato alla categoria “credito e assicurazioni” viene assegnato a Confindustria Reggio Calabria. Da questa decisione nasce il ricorso di Abi: visto che tra le attività statutarie di Confindustria «non vi è quella specifica del settore del credito e delle assicurazioni, la relativa assegnazione del seggio risulterebbe essere per ciò solo illegittima». 
Anche per i giudici «Confindustria Reggio Calabria, rispetto alla contestata assegnazione del seggio consiliare riservato al settore del credito e delle assicurazioni, svolge un’attività che non ha alcuna specifica attinenza alla tutela e promozione degli interessi di tale settore unitariamente considerato».

Perché il Tar del Lazio considera illegittimi i decreti

Non vale a sovvertire la tesi neppure il fatto che Confindustria abbia tra i suoi associati 180 unità locali di Posta italiane spa e due operatori assicurativi. Questo perché «anzitutto Poste Italiane, nella specie, Banco Posta (il cui codice Ateco è stato utilizzato nella procedura di assegnazione del seggio per cui è causa) non ha la licenza bancaria». E «alcun pregio riveste l’affermazione di Confindustria, in base alla quale tre società del gruppo, Banco posta Fondi spa, Poste Vita spa e Poste Assicura spa, svolgono la propria attività principale nei settori del credito e delle assicurazioni. Trattasi, infatti, di società distinte da Poste Italia s.p.a. che, in quanto svolgenti attività di intermediazione finanziaria e assicurativa sono associate, rispettivamente, ad Abi e ad Ania, e non a Confindustria, della cui rappresentatività, in tale sede si discute». Nulla da fare, dunque. I decreti sono illegittimi, così come la composizione del consiglio camerale. Il terremoto nel sistema camerale calabrese è dietro l’angolo. 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x