Ultimo aggiornamento alle 18:30
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

il caso

Rinascita, ricusazione dei giudici: la Cassazione dispone un nuovo giudizio

Ricorso presentato dalla difesa del boss Accorinti. Annullata l’ordinanza della Corte d’Appello di Catanzaro

Pubblicato il: 12/01/2022 – 21:18
Rinascita, ricusazione dei giudici: la Cassazione dispone un nuovo giudizio

CATANZARO Accolto dalla prima sezione penale della Corte di Cassazione il ricorso presentato dagli avvocati Francesco Sabatino e Daniela Garisto, difensori del boss Giuseppe Antonio Accorinti, imputato nel processo Rinascita-Scott in corso nell’aula bunker di Lamezia. In particolare i giudici hanno disposto un nuovo giudizio di rinvio, annullando l’ordinanza della Corte d’Appello di Catanzaro con la quale era stata respinta la ricusazione dei giudici Brigida Cavasino e Gilda Romano, componenti del collegio giudicante. Secondo la linea difensiva, infatti, i due giudici in precedenza si erano già pronunciati attraverso la sentenza nel procedimento “Nemea-Rinascita” contro la cosca di ‘ndrangheta Soriano nel quel proprio Accorinti era ritenuto a capo di un gruppo criminale in contrapposizione. La difesa ha basato la richiesta sul presupposto che i giudici già in precedenza avessero pronunciato la sentenza nel Processo Nemea-Rinascita a carico della cosca Soriano, dove veniva delineata la figura del boss Accorinti ritenuto a capo di un gruppo contrapposto ai Soriano.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x