Ultimo aggiornamento alle 14:41
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Dal nazionale

Venti di guerra. Biden all’Ucraina: «Preparatevi all’invasione russa»

Troppe truppe ammassate ai confini di Kiev. Intanto Mosca vieta l’ingresso a funzionari Ue: «Responsabili di politica anti-russa»

Pubblicato il: 29/01/2022 – 6:37
Venti di guerra. Biden all’Ucraina: «Preparatevi all’invasione russa»

Il presidente Usa Joe Biden, ha messo in guardia il presidente ucraino Volodymyr Zelensky sulla concreta possibilità di un’invasione russa in febbraio.
Zelensky a sua volta ha esortato l’Occidente a non scatenare “il panico” nella crisi con la Russia.
Segnali di allarme anche da parte del segretario generale della Nato Jens Stoltenberg: «La Russia sta continuando ad ammassare unità militari» al confine con l’Ucraina ma anche in Bielorussia, «noi stiamo lavorando al meglio per una soluzione diplomatica ma siamo preparati al peggio».
«Incoraggiamo fortemente la Russia a ritirarsi» dai confini ucraini e a «seguire la via diplomatica»: lo ha detto il capo dello stato maggiore congiunto Usa Mark Milley in un briefing. «Il successo qui è attraverso il dialogo», ha aggiunto.

Mosca vieta l’ingresso a funzionari Ue

Mosca intanto ha vietato l’ingresso a diversi funzionari dell’Unione europea. Lo ha reso noto oggi la diplomazia russa in un comunicato, specificando che si è trattato di una risposta a una politica di «assurde restrizioni unilaterali» da parte di Bruxelles. Tra i funzionari banditi ci sono rappresentanti delle forze dell’ordine, degli organi legislativi ed esecutivi di alcuni Paesi dell’Ue che sono «personalmente responsabili della diffusione della politica anti-russa».

Macron a Putin: «Trovare mezzi per de-escalation»

Emmanuel Macron ha parlato stamattina al telefono con Vladimir Putin per affrontare la crisi ucraina e parlerà questa sera alle 19 con il leader di Kiev Volodymyr Zelensky. Il colloquio tra Macron e Putin, precisa l’Eliseo, è durato oltre un’ora. Nel corso della conversazione, Macron ha confermato di voler trovare i mezzi per una de-escalation nella crisi ucraina rilanciando, in particolare, l’attuazione degli accordi di pace di Minsk del 2015 nel quadro del formato Normandia composto da Francia, Germania, Russia e Ucraina. Il 24 gennaio l’Eliseo aveva fatto sapere che Macron avrebbe proposto a Putin un «percorso di de-escalation».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x