Ultimo aggiornamento alle 15:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’incompatibilità

Minasi “indecisa” tra Senato e Regione. «Non può mantenere due incarichi: rispetti le Istituzioni»

I Cinquestelle insorgono nei confronti della leghista «con un piede in due scarpe» e chiedono l’intervento della Giunta per le elezioni

Pubblicato il: 09/02/2022 – 16:52
Minasi “indecisa” tra Senato e Regione. «Non può mantenere due incarichi: rispetti le Istituzioni»

ROMA «L’assessore alle politiche sociali della Regione Calabria, Tilde Minasi, diventata lo scorso dicembre Senatrice della Repubblica per subentro nel gruppo parlamentare della Lega (con convalida del 23 dicembre), non ha ancora scelto quale dei due incarichi ricoprire: se sedere a Palazzo Madama o alla Cittadella regionale, continuando a mantenere due incarichi ed il “piede in due scarpe”. L’assessore Minasi nella settimana delle votazioni per l’elezione del Presidente della Repubblica si è recata a Roma ed ha partecipato al voto, non in qualità di delegato regionale ma come Senatrice della Repubblica. Le due cariche, quella di assessore regionale e quella di senatore sono incompatibili per dettato costituzionale; l’articolo 122 della Costituzione dispone, infatti, che nessuno può appartenere contemporaneamente a un Consiglio o a una Giunta regionale e ad una delle Camere del Parlamento. In un contesto normale queste situazioni non si dovrebbero creare: è evidente che ci dovrebbe essere rispetto da parte della politica nei confronti delle Istituzioni» affermano i parlamentari calabresi del Movimento 5 Stelle Auddino, Misiti, Scutellà, Ferrara, Tucci, Orrico, Parentela, Barbuto, Melicchio, D’Ippolito ed il consigliere regionale Tavernise.
«In base all’articolo 18 del Regolamento per la verifica dei poteri del Senato – spiegano – nel caso in cui la Giunta per le elezioni dichiari una carica o un ufficio incompatibile con il mandato parlamentare, il Presidente della Giunta ne dà comunicazione al senatore interessato e lo invita ad optare, entro un termine perentorio deliberato dalla stessa Giunta. In caso di mancata opzione, la Giunta dà inizio al procedimento per la dichiarazione di decadenza dal mandato parlamentare. Ebbene, nessuno contesta la possibilità di passare da un incarico all’altro ma, quando si decide di terminare un mandato politico per iniziarne un altro, si dovrebbe avere l’onestà intellettuale di farlo in maniera netta intraprendendo subito la strada della correttezza istituzionale con una scelta immediata! Non è corretto aspettare che la Giunta del Senato sollevi la questione sfruttando i tempi del relativo iter procedurale per protrarre il doppio incarico il più a lungo possibile. Siamo in un evidente situazione di incostituzionalità, chiediamo quindi all’ufficio di presidenza della Giunta per le elezioni del Senato di mettere all’ordine del giorno la questione e di adottare i provvedimenti necessari a rimuovere l’incompatibilità delle due cariche dell’assessore- senatrice Minasi» concludono i portavoce calabresi del Movimento 5 Stelle.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x