Ultimo aggiornamento alle 10:51
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Il provvedimento

Esultò su Facebook dopo la morte di Jole Santelli, prof rinviata a giudizio

L’insegnante Paola Castellaro, già attivista M5S, è accusata dalla Procura di Genova di diffamazione aggravata tramite social network

Pubblicato il: 21/03/2022 – 14:18
Esultò su Facebook dopo la morte di Jole Santelli, prof rinviata a giudizio

ROMA La Procura di Genova, a quanto apprende l’agenzia Dire, ha rinviato a giudizio Paola Castellaro, la professoressa ed ex attivista M5s, che su Facebook scrisse un post choc esultando per la morte di Jole Santelli.
L’insegnante, dopo la notizia della scomparsa della presidente della Regione Calabria avvenuta il 15 ottobre 2020, aveva scritto “Evvai! Una mafiosa di meno!!! Speriamo chiami Silvio, Giorgio, Sergio, ecc.ecc.” in un commento poi rimosso dal suo profilo Facebook che successivamente fu oscurato.
Il post suscitò un’indignazione immediata della politica e di molti genitori degli alunni che frequentavano la scuola in cui insegnava Castellaro (il Liceo statale Pertini di Genova) tanto che la prof fu indagata il 20 gennaio 2021 e sospesa dall’insegnamento pochi giorni dopo, il 28 gennaio, alla fine di un procedimento disciplinare avviato dall’Ufficio scolastico per la Liguria.
Parti offese, che avviarono la querela, le sorelle della ex presidente della Regione Calabria, Paola e Roberta Santelli, assistite dall’avvocato Sabrina Rondinelli.
L’atto di citazione di rinvio a giudizio è stato depositato la scorsa settimane dal pm Walter Giuseppe Francesco Cotugno. L’accusa è diffamazione aggravata tramite social network (articolo 595 comma terzo del Codice penale). Il pm ha deciso per l’imputazione perché, si legge nell’atto, «pubblicando sul proprio profilo social Facebook un post (visibile da tutti gli iscritti)» quella frase «offendeva la reputazione» di Jole Santelli, «fatto aggravato dall’uso del mezzo di pubblicità».
Paola Castellaro, difesa dall’avvocato Matteo Mezzapesa, dovrà quindi subire un processo davanti al Tribunale di Genova.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x