Ultimo aggiornamento alle 20:01
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

il diario della guerra

Zelensky licenzia due generali «traditori». I russi hanno lasciato Chernobyl

Nella notte un attacco ucraino ha incendiato un deposito di petrolio in Russia

Pubblicato il: 01/04/2022 – 7:48
Zelensky licenzia due generali «traditori». I russi hanno lasciato Chernobyl

KIEV Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nel suo ultimo video trasmesso durante la notte ha dichiarato di aver licenziato due alti funzionari della sicurezza ucraina, che ha definito «traditori». «Oggi una nuova decisione è stata presa a proposito degli anti-eroi. Non ho tempo di occuparmi di tutti i traditori, ma un po’ alla volta saranno tutti puniti – ha detto Zelensky, che ha fatto due nomi, aggiungendo che “coloro che infrangono il giuramento di fedeltà al popolo ucraino, verranno inevitabilmente privati dei loro gradi militari». Si tratterebbe di due generali ucraini.

Attacco ucraino incendia deposito di petrolio in Russia

Un incendio si è sviluppato in un deposito di petrolio nella regione di Belgorod, in territorio russo non lontano dal confine ucraino, e Mosca ne attribuisce la responsabilità all’attacco di due elicotteri delle forze ucraine, entrate nello spazio aereo russo a bassa quota. Lo afferma il governatore dell’Oblast di Belgorod, che confina con la regione ucraina di Kharkiv, citato dalla Tass. Non ci sono vittime, ha detto il governatore Vyacheslav Gladkov. Vi sarebbero almeno due feriti.

Il Giappone non pagherà il gas russo in rubli

Il Giappone non pagherà in rubli il gas acquistato dalla Russia. L’ha dichiarato oggi il primo ministro giapponese, Fumio Kishida, dopo l’ultimatum annunciato da Mosca che impone ai compratori ‘ostili’ di pagare in valuta russa, pena la sospensione dei contratti. «Come concordato nella riunione straordinaria dei ministri dell’Energia del G7, abbiamo rifiutato», ha detto Kishida, in risposta a un’interrogazione parlamentare sulla richiesta di Mosca. Il premier, che non ha fornito informazioni sui contratti energetici con la Federazione russa, ha precisato che i negoziati restano aperti e che saranno adottate “misure adeguate”.

L’Aiea conferma: i russi si sono ritirati da Chernobyl

L’Agenzia internazionale per l’energia atomica ha annunciato che l’Ucraina le ha comunicato che le russe russe si sono ufficialmente ritirate da Chernobyl. Le forze russe hanno «trasferito per iscritto il controllo dell’impianto nucleare al personale ucraino» ha reso noto l’agenzia. La centrale dismessa ma ancora a rischio, teatro del più grave incidente nucleare della storia nel 1986, era stata occupata all’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina.

Nato: la Russia sta radunando forze per attacco a est

Le forze russe in Ucraina si stanno radunando per lanciare un attacco sull’est del Paese, secondo il segretario della Nato Jens Stoltenberg. «La Russia sta cercando di radunarsi, rifornirsi e rinforzarsi» ha detto Stoltenberg. Il ministero della Difesa britannico ha aggiunto che Mosca sta portando dalla Georgia rinforzi tra 1.200 e 2.000 uomini. Secondo Londra «è molto improbabile che la Russia avesse pianificato l’arrivo di questi rinforzi e ciò indica le perdite inattese che ha sostenuto durante l’invasione».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x