Ultimo aggiornamento alle 20:13
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

elezioni nel capoluogo

Pd, Provenzano lancia la corsa di Fiorita: «A Catanzaro coalizione progressista contro le logiche trasformiste»

Il vice di Letta a sostegno del candidato sindaco dem: «Donato ha sbagliato ad anteporre i destini personali a un progetto collettivo»

Pubblicato il: 31/05/2022 – 21:17
Pd, Provenzano lancia la corsa di Fiorita: «A Catanzaro coalizione progressista contro le logiche trasformiste»

CATANZARO «Il Pd in tutta la Calabria ha avviato un percorso nuovo di rinnovamento soprattutto di radicamento territoriale e questo è testimoniato anche dall’impegno per le elezioni amministrative di Catanzaro, per le quali abbiamo messo la faccia, abbiamo messo il simbolo ma anche la generosità di costruire una coalizione competitiva e vincente per la città». Lo ha detto il vicesegretario del Pd, Giuseppe Provenzano, a Catanzaro per sostenere la corsa di Nicola Fiorita, candidato sindaco del centrosinistra. Provenzano e Fiorita hanno partecipato a un incontro nel quartiere Lido al quale ha presenziato lo “stato maggiore” del Pd, dal segretario regionale Nicola Irto alla presidente regionale Giusi Iemma (candidata alle Comunali di Catanzaro), dal segretario provinciale Domenico Giampà al presidente provinciale Michele Drosi, insieme a Simona dalla Chiesa e a tanti dirigenti e militanti del Pd e del centrosinistra catanzarese.

«Siamo qui – ha spiegato Provenzano – a sostegno di Nicola Fiorita e della coalizione progressista con cui si presenta a queste elezioni con un messaggio forte, netto e chiaro di cambiamento: Catanzaro ha bisogno di cambiare, di risollevarsi da un destino che sembra di declino, segnalato dalla fuga di tanti giovani, e dev’essere messa in condizione di cogliere le grandi opportunità con la nuova stagione di investimenti. Fiorita ha un programma chiaro che consente a Catanzaro di inserirsi nei grandi processi di trasformazione e lo fa con la nettezza della proposta politica. Il nostro avversario – ha rilevato il vicesegretario del Pd – è la destra, e chi dice che non c’è né destra né sinistra in realtà non fa altro che perpetuare quella logica trasformista e di camuffamenti che sostanzialmente vuole lasciare le cose come stanno. Invece questa città, soprattutto le nuove generazioni, hanno bisogno di aria nuova, di un vento di cambiamento all’insegna del lavoro buono, che è la priorità, della giustizia sociale e ambientale e della grande tradizione dia susta città che va riscoperta e rilanciata». Provenzano ha detto di non condividere la scelta di Valerio Donato, il docente universiario che si è candidato sindaco in autonomia e che ha lasciato il Pd, trovando il sostegno di una coalizione nella quale ci sono anche aree di centrodestra: «A Donato dico che non si mettono i destini personali davanti a un disegno collettivo. Qui c’è una coalizione progressista e unità, che anzi ha raggiunto un’unità persino superiore a quella che avevamo registrato alle Regionali, e questo è un fatto importante, un segno di generosità da parte di tutti che va premiata. Si sta mettendo al centro non le carriere pedonali ma il destino di una città: quello è quello che Fiorita sta facendo. Ripeto: chi dice che non c’è né destra né sinistra in realtà – ha sostenuto Provenzano – alimenta quel trasformismo di finto civismo che lascia le cose così come stanno ed è uno dei mali del Mezzogiorno». Sul piano dei contenuti, Provenzano, accompagnato a Catanzaro anche dal dirigente della segreteria nazionale del Pd Carlo Guccione e dal presidente del Consiglio comunale di Cosenza Giuseppe Mazzuca, ha specificato che «è importante che nella messa a terra del Pnrr si persegua la capillarità degli interventi, questa è la sfida e l’obiettivo per i quali ci siamo battuti: non solo guardare alle grandi conurbazioni ma anche alle città medie, che devono però fare sistema. Fiorita sta mettendo al centro del suo programma la “Grande Catanzaro” e penso che sia giusto e che sia molto utile fare sistema anche con i Comuni limitrofi anche per riequilibrare il ruolo di Catanzaro come capoluogo di regione». (c.a.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x