Ultimo aggiornamento alle 20:26
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

le prospettive

Dal Pnrr le opportunità per l’artigianato calabrese: la sfida “green” e la digitalizzazione – VIDEO

Incontro organizzato da Confartigianato Imprese Calabria. L’assessore Varì: «Da qui a qualche mese incominceremo a vedere i risultati»

Pubblicato il: 30/06/2022 – 13:16
di Giorgio Curcio
Dal Pnrr le opportunità per l’artigianato calabrese: la sfida “green” e la digitalizzazione – VIDEO

LAMEZIA TERME Il claim scelto la dice lunga sui temi e le intenzioni: i fondi del Pnrr rappresentano una grande opportunità, ma devono essere colti e ben indirizzati per non sprecare – come spesso è accaduto in passato – un’altra occasione, stavolta cruciale per il destino della Calabria. E a maggior ragione per il settore dell’artigianato, vera ossatura al pari del turismo, dell’economia regionale, rappresentata da migliaia di piccoli imprenditori.

Varì: «Puntiamo sulle comunità energetiche rinnovabili»

Una grossa opportunità, dunque, ma soprattutto una sfida da vincere per un settore già piegato da due anni e mezzo durissimi: dalla pandemia da Covid-19, all’aumento dei costi dell’energia, passando ora dalla sanguinosa guerra in Ucraina. Le difficoltà non mancano come non manca affatto l’organizzazione rappresentata da “Confartigianato”, e la proficua collaborazione e unione di intenti con la Regione Calabria e l’assessorato del settore, guidato da Rosario Varì, presente all’incontro organizzato a Lamezia Terme nella sede di Unioncamere. «L’artigianato – ha detto Varì ai microfoni del Corriere della Calabria – è uno dei nostri settori trainanti e questo governo regionale è da sempre vicino. Basti pensare al fondo artigiani che è stato adeguato e rimpinguato a gennaio con ulteriori 5 milioni di euro e che consente  a tanti artigiani di avere incentivi per ampliare in maniera sostenibile e innovativa la propria attività».

Rosario Varì
Rosario Varì – Assessore regionale Sviluppo economico

Ma il Pnrr secondo l’assessore Varì e un’occasione che «la Calabria non può perdere, siamo al lavoro per questo e per sostenere i Comuni anche nell’attività di progettazione avendo affidato a Fincalabra questa mission. Oggi parliamo delle opportunità del Pnrr ma anche delle comunità energetiche rinnovabili, argomento sul quale la Giunta regionale e il mio assessorato è molto impegnato perché lo riteniamo fondamentale innanzitutto per uno sviluppo sostenibile del territorio, a maggior ragione in questa fase storica perché raggiungere l’autonomia energetica e avere vantaggi ambientali, economici e sociali in materia energetica è di fondamentale importanza». «Ci stiamo impegnando tanto, lo stiamo facendo con la programmazione comunitaria PR 21-27 che andrà ad agire in complementarietà con i fondi del Pnrr sulle comunità energetiche e sono convinto che da qui a qualche mese incominceremo a vedere i risultati».

Confartigianato: «Occorre farci trovare pronti»

Per Confartigianato, dunque, il Pnrr è un’occasione unica, irripetibile per cogliere le sfide green e della digitalizzazione. Ne è convinto il presidente nazionale, Marco Granelli, che ai microfoni del Corriere della Calabria ha spiegato che «occorre facci trovare preparati perché abbiamo davanti sfide importanti e dobbiamo essere in grado di attrezzare al meglio le nostre imprese, attraverso confronti, percorsi formativi, momenti divulgativi e monitoraggi e vogliamo che le associazioni, oggi, diano una mano concreta e aiutino a contaminarsi fra aziende. Siamo fiduciosi nonostante tutte le difficoltà che il contesto oggi ci pone, facendo un grande gioco di squadra, facendo sistema fra istituzioni e associazioni avremo l’opportunità di segnare una pagina storica per tutto il territorio e per il bellissimo territorio che è quello della Calabria». «Il dialogo con la Regione è proficuo e costruttivo, vorremmo soprattutto dalla politica che considerasse il mondo dell’artigianato la vera ossatura dei nostri territori, vorremmo che si pensasse in Italia a fare norme solo per le grandi aziende, ma che rispecchino il vero tessuto economico del paese costituito da piccoli grandi eroi, micro e piccole imprese e artigiani che tutti i giorni si mettono al servizio del paese con il “Made in Italy” e una qualità che in un mercato così difficile e globalizzato saranno comunque le nostre armi vincenti».

Barbalace: «Attenti alle difficoltà»

È fondamentale, infine, superare ostacoli e difficoltà, quelli che in buona sostanza possono impedire ai fondi del Pnrr di non essere ben indirizzati e spesi. Ad alzare il livello di attenzione è stato il segretario regionale di Confartigianato Calabria, Silvano Barbalace: «Ci sono diverse difficoltà verso le quali potremmo andare incontro. La prima, consideriamo che il Pnrr ha una grandissima ricaduta sugli enti territoriali e sono loro ad essere chiamati a “scaricare a terra” quelli che sono  le potenzialità. Purtroppo lo dice anche l’ultimo report di Banca d’Italia: nel passato gli enti territoriali non hanno dimostrato grosse capacità di muoversi in questo campo, quindi auspichiamo che questo trend difficoltoso possa essere migliorato. Il secondo elemento di criticità è nel momento in cui riusciamo a progettare ma non lo contestualizziamo. Se noi perdiamo di vista il nostro mondo produttivo, la valorizzazione delle piccole imprese, rischiamo di non progettare uno sviluppo serio e duraturo della nostra regione».  (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x