Ultimo aggiornamento alle 10:23
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Il ricordo

«Franco, Franco, non si fa così…»

Franco, Franco, non si fa così… non una parola in più, non un messaggio, nulla di nulla. L’ultimo caffè al bar l’altro giorno chiacchierando di politica come faceva sempre e non un segnale. No. No…

Pubblicato il: 20/07/2022 – 15:48
di Luca Latella
«Franco, Franco, non si fa così…»

Franco, Franco, non si fa così… non una parola in più, non un messaggio, nulla di nulla. L’ultimo caffè al bar l’altro giorno chiacchierando di politica come faceva sempre e non un segnale. No. Non si fa così. Nessuno era pronto e non se ne doveva andare così. Troppe parole in sospeso, troppe cose ancora da condividere. Franco Capalbo, 71 anni, sindacalista e politico, era portatore di valori sani. Agli scout da ragazzi e poi da “grandi” quale maestro e testimone di vita. La lealtà, l’amicizia, la coerenza, la semplicità. La sua è stata una vita dedicata agli altri. A Ninetta, e immaginarla “sola” è un dolore sordo, cupo, nel petto, ai meravigliosi figli Luigi e Simona ed ai nipoti, alle generazioni di ragazzi cresciuti con lui negli scout, ai suoi colleghi all’Enel. E poi la politica, la sua grande passione. Il Movimento Sociale Italiano, Alleanza Nazionale, quindi quell’anima critica, anche costruttiva, nei confronti di una destra che stava andando alla deriva e contro le ingiustizie. Poi l’approdo all’allora neonata Fratelli d’Italia, fianco a fianco ad Ernesto Rapani.
Franco lo si ricorda per il suo carattere temperato, a volte spigoloso e duro. Ma coerente. Nessun inciucio, tutto alla luce del sole, da assessore, da mentore per tutti. La politica per lui era una cosa seria, vera, di cuore, vissuta con l’anima. E per questo se ne era allontanato, disgustato dalla politica di oggi. Si era dimesso da assessore, da segretario di partito perché non condivideva più idee ma soprattutto atteggiamenti ed è stato uno strenue sostenitore della fusione. È sempre stato un testimone di vita, una persona alla quale CREDERE, uno con le palle a cui ispirarsi. I suoi due meravigliosi figli Simona e Luigi, i suoi nipoti, Ninetta, avranno ora solo un ricordo a cui aggrapparsi. No, Franco, non si fa così.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x