Ultimo aggiornamento alle 22:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’intervento

Graziano: «L’accordo con il Bambin Gesù è una rivoluzione copernicana»

Il capogruppo dell’Udc alla Regione definisce «un’ottima notizia» l’intesa sottoscritta dal governatore Occhiuto sulla rete pediatrica

Pubblicato il: 04/08/2022 – 16:38
Graziano: «L’accordo con il Bambin Gesù è una rivoluzione copernicana»

«È un’ottima notizia per la Calabria e per i nostri bambini calabresi l’accordo sottoscritto dal presidente Occhiuto e dal presidente dell’Ospedale Bambin Gesù di Roma, Mariella Enoc. Il grande nosocomio pediatrico capitolino invierà nella nostra regione medici, infermieri e tecnici presso gli ambulatori dell’Università della Magna Graecia per offrire assistenza medica specialistica interrompendo, di fatto, quella migrazione sanitaria che ogni anno porta circa 7.500 piccoli utenti e le loro famiglie a spostarsi dalla nostra regione per trovare cure adeguate altrove. I bimbi, grazie ad un’idea lungimirante di Roberto Occhiuto, saranno curati e assistiti in Calabria». Lo afferma il capogruppo dell’Udc in Consiglio regionale e componente della Commissione consiliare Sanità, Giuseppe Graziano, sostenendo che l’accordo «probabilmente è la più importante e rivoluzionaria azione compiuta dalla Regione Calabria in ambito pediatrico sanitario». «Servono medici e alta specializzazione per curare i nostri bambini? Andiamo a prendere i migliori pediatri europei nel luogo dove operano e li portiamo in Calabria. Questa – aggiunge Graziano – è una rivoluzione copernicana nella gestione delle politiche sanitarie per la nostra regione. Per due ragioni. La prima e sicuramente più importante riguarda il comfort dei piccoli e delle loro famiglie che non dovranno sobbarcarsi più il costo e la difficoltà di raggiungere i centri pediatrici extraregionali. La seconda ragione, invece, riguarda i costi di gestione sanitari per le prestazioni extraregionali che, grazie a questo accordo, saranno ridotti. Quindi, aumentiamo i servizi, evitiamo alle famiglie lunghi viaggi della speranza e ottimizziamo i costi. Ecco cosa significa governare la sanità con senno e criterio, quello che purtroppo è mancato in anni di scellerata gestione del settore. Oggi – aggiunge Graziano – ci avvaliamo della professionalità dei più eccellenti specialisti in ambito pediatrico con l’obiettivo a medio-lungo termine di prevedere, nella riorganizzazione generale che è stata avviata dal presidente Occhiuto per il comparto sanitario-assistenziale della Calabria, la nascita di un ospedale pediatrico specialistico proprio in Calabria. Nella Sibaritide, ad esempio, sta sorgendo un nuovo centro sanitario che siamo sicuri sarà un’eccellenza regionale. Ci sarebbero spazi e luoghi idonei nella grande città di Corigliano-Rossano dove allocare la prima clinica pediatrica pubblica, che dia risposte all’utenza calabrese. Lavoreremo – conclude Graziano – anche su questa proposta».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x